lunedì 1 giugno 2009

Domenica bagnata, domenica fortunata

Ieri è stata una domenica 'insolita'. Io e il FM ci siamo alzati prestino ma dopo la colazione abbiamo continuato a ciondolare in giro per casa, voglia di far qualcosa ZERO!
Siamo usciti verso mezzogiorno per andare a pranzo fuori con mia madre e una coppia di amici con relativa figliolanza. Il tempo era indeciso, prima pioggerella poi sole poi nuvolo nero nero poi di nuovo sole.. uff! In un certo senso è stato meglio che non ci fosse un caldo estivo perchè abbiamo mangiato piatti tipicamente 'invernali' in un locale molto carino, il 'Rifugio Premuda'.
Approfitto dell'occasione per inaugurare una nuova rubrica del blog dove parlerò dei vari posti dove mi capiterà di andare a mangiare, non voglio fare pubblicità ma solo raccontare com'è il locale dal mio punto di vista.

Il Rifugio Premuda, nonostante il nome che rimanda a cime innevate, sorge all'inizio del sentiero che và verso la Val Rosandra ed è la tappa iniziale dei tanti escursionisti che si avventurano verso sentieri e pareti rocciose.
Noi abbiamo pranzato all'interno, in una saletta caratteristica, molto legno e quadri con vedute della Val Rosandra appesi alle pareti. Ci sono tavoli e panche anche all'esterno, purtroppo la pioggerellina intermittente ci ha impedito di stare all'aperto ma d'estate dev'essere un gran piacere star fuori a prendere il fresco.
C'è una vasta scelta di primi e secondi che comprendono anche la classica selvaggina della zona, cinghiale e capriolo, ma anche i 'paticci' di lasagne con funghi o carne, le trippe, vari piatti con salsicce e i meravigliosi cevapcici che io adoro!
I contorni di verdura cotta sono uno splendore, peccato non aver potuto fare una foto al colossale piatto di 'mista cotta' che ci hanno portato perchè davvero magnifico e tutto molto buono, dalla peperonata alle patate 'in tecia' ai funghi ai 'capuzi'... ottimo! Immancabile la polenta grigliata e alla fine, oltre allo strudel di mele e le crèpe con nutella e marmellata, una insolita 'cassata' che abbiamo molto gradito.
Tutto il personale è composto da persone giovani e simpatiche, molto alla mano.
Sicuramente torneremo perchè ci siam trovati benissimo.

Per smaltire il lauto pranzetto abbiamo fatto una passeggiatina percorrendo il tratto iniziale del sentiero che è stato recentemente migliorato e messo in sicurezza per gli escursionisti e ha alcuni punti di sosta deliziosi come il ponticello in legno che da 'ufficialmente' il via al sentiero per 'Cippo Comici'. Purtroppo i nuvoloni neri carichi di pioggia ci hanno fatto desistere dal continuare la camminata ma sicuramente ritorneremo, magari con abiti e scarpe più consoni alla lunga passeggiata.

Salutata la compagnia abbiamo deciso di fare un saltino al 'nostro' Villaggio preferito ( :D ).
Stavolta abbiamo passeggiato a lungo anche per le viuzze che sono un pò nascoste tra una casa e l'altra, abbiamo osservato ancora un pò quella che potrebbe essere presto la nostra nuova casetta. Poi seduti su una panchina del porticciolo abbiamo osservato le barche a vela che tornavano verso i loro ormeggi. Abbiamo visto molte persone giovani con figli che passeggiavano perciò è probabile che il Villaggio si stia ripopolando pian piano. E' un luogo davvero incantevole, il FM è in estasi, sempre più felice di aver scelto questo posto dove vivere, si spera, per i futuri anni.
...dovevo parlarvi della frittata FM.. vabbè ve la scrivo nel prossimo post!

2 commenti:

  1. Ciao, ma che bel giretto che avete fatto... ci son passato pure io parecchie volte :)
    Grazie per aver linkato la mia ricetta :D
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. Ciao e grazie della visita.. ^^

    RispondiElimina