giovedì 2 luglio 2009

Un pò di dolce per togliere l'amaro in bocca - Lo strudel di mele


Più che amaro, l'acido di bile che mi sale quando ho a che fare con gente incompetente o furba. Purtroppo non posso fare nomi ma oggi sono incazzatissima. Vi sembra normale che una persona mi fà un favore (non chiesto oltretutto), poi si pente e cerca di tornare sui suoi passi tentando di convincermi che comunque era un favore e quindi non dovrei lamentarmi se non me lo fa??
Lo so è difficile da spiegare fatto stà che certe cose mi fanno inacidire come un lievito madre mal conservato!

Vabbè... per addolcirmi evviva lo Strudel di mele!
Fatto con la vera pasta da strudel, solo acqua, farina e un pò di olio.
Nel cestello della Mdp ho messo 250 gr di farina 00, 150 gr di acqua, tre cucchiai di olio (o 25 gr di burro fuso) e un pizzichino di sale.
Ho fatto andare con il programma impasto. Ho lasciato mescolare la palla per venti minuti circa e poi spenta la macchina e lasciato riposare mezzora.
Nel frattempo ho preso della marmellata di mele che ho fatto io (modestamente) 300 gr circa, ho aggiunto il succo di un limone, una manciata di gherigli di noce tritati col coltello e una manciata di uvette ammollate nella grappa per qualche minuto. Ho mescolato bene.
La sfoglia l'ho tirata sottilissima, non mi sembrava vero di essere riuscita a tirarla così sottile senza romperla, ho distribuito il ripieno lasciando i bordi liberi. Ho ripiegato i bordi sul ripieno e arrotolato il tutto. Ho sigillato il bordo dello strudel con dell'acqua tiepida e spennellato la superficie con un uovo sbattuto. Ho messo in forno a 180 per mezzora o poco più (controllavo ogni tanto il forno).


Devo dire che sono molto orgogliosa, è lo strudel migliore che mi sia mai venuto, forse il ripieno fatto con la marmellata è un tantino troppo dolce ma volevo provarla visto che anche la marmellata di mele era la prima volta che la facevo.
La prossima volta usero mele crude tagliate a pezzetti sottili, sono sicura che sarà meno stucchevole.
In ogni caso al FM è piaciuto molto, lo strudel e il tiramisù sono i suoi dolci preferiti.

3 commenti:

  1. Tu hai postato lo strudel, io una composta di mele con gli stessi profumi :)
    Per me lo strudel è un pezzo di cuore, lo prepara spesso la mia nonna, trentina e cuoca eccellente: un vero must!

    RispondiElimina
  2. Allora ti faccio compagnia!, così mi addolcisco anche io..Un bacione!

    RispondiElimina
  3. Ciao complimenti per il tuo strudel dev'essere speciale, io quando mi arrabbio preparo la torta di mele; complimenti anche per il tuo blog ricco di contenuti. Ciao Daniela.

    RispondiElimina