sabato 30 maggio 2009

Week end in bianco

.. noooo che avete capito il bianco non è neve e nemmeno farina, (visto il blog^^) no il bianco è il colore della pittura che abbiamo usato per rinfrescare le pareti del nostro mini appartamento. Abbiamo iniziato venerdì mattina presto e finito oggi pomeriggio, comprese le pulizie. Mi sono stancata ma anche divertita, ho imparato a 'strizzare' il rullo e anche a 'tirare' la pittura col pennello, ad usare l'avvitatore (divertente!! ) e a togliere le prese.
Lo so lo so molte di voi lo sanno fare già ma per me era la prima volta da imbianchina e per me è stato tutto un gioco. Meno male che il mio FM è stato pazientissimo, e si è anche divertito perchè mi sono trovata anche in situazioni buffe.

La cucina ovviamente ieri era completamente inagibile, sporca e semi smontata allora siamo andati a scroccare il pranzo da mia madre. La santa donna ci ha fatto un piattone di spaghetti con un sughino delizioso che mi sono fatta spiegare come ha fatto, dunque ha fatto il solito soffrittino poi ha aggiunto dei dadini di petto di pollo a rosolare, ha messo un pò di pomodoro a pezzi in scatola, sale e un pò di peperoncino. Il tempo di cuocere la pasta ed era pronto, abbiamo mangiato tutto e fatto pure la 'scarpetta' col pane fatto anche da lei...
UN PRANZO FANTASTICO!
Grazie Mamy

Per cena ci siamo arrangiati con due toast e della frutta.
Oggi a pranzo eravamo ancora un pò disagiati e abbiamo mangiato panini.. però stasera ho bisogno di mangiare seriamente e ho comprato delle belle fettine di maiale e del radicchietto triestino che farò in 'caprese' con pomodoro e mozzarella. Uff mi stà venendo già fame...

Comunque una gran soddisfazione, il lavoro è venuto benissimo e siamo contenti. Adesso dobbiamo sistemare ancora qualche cosina, finire il giardinetto e siam pronti per mettere l'appartamento in vendita. Speriamo di venderlo presto e bene perchè onestamente è proprio un bel nido dove vivere.
Giovedì andiamo a dare la conferma per la casa nuova, farò un pò di foto al Villaggio così vedrete che meraviglioso posto è.

Ah tra le mille cose che ho trovato in cucina e di cui avevo perso ogni traccia c'è la pistola sparabiscotti, usata una volta e poi mai più perchè è stato un disastro... adesso che l'ho trovata voglio riprovarci spero di farcela visto che ho imparato l'arte della pazienza ultimamente, vi farò sapere... adesso vado che ho fame...

mercoledì 27 maggio 2009

Fatto? fatto!

Alla fine ho optato per la terza opzione, ho solo cambiato le goccie di cioccolato con le briciole di cereali ottenute sminuzzando due barrette di cereali che avevo in credenza.
Non ho foto perchè sono venuti talmente buoni che i più grandi e belli son già stati spazzolati, adesso restano quelli bruttini o sbriciolati, non presentabili insomma. La prossima volta devo fotografare appena usciti dal forno!

Comunque i biscotti hanno aiutato a far pace....^^

Oggi voglio fare i biscotti

Stamattina io e il FM abbiamo avuto un piccolo battibecco, sempre sulle mie bambole e sulla sua moto, ormai sempre apertamente uno contro l'altro.
Ho proposto di mettere la moto nel giardino della casa nuova anche se ancora non ci abitiamo, ben coperta s'intende e con la catena... lui mi ha risposto.. 'metteresti le tue bambole tutte sole in un giardino?'
Non credo che il paragone regga e allora ho iniziato ad accendermi come capita spesso quando parlo delle mie dolle.

Vabbè è andato a lavorare e io non l'ho manco salutato.. un angoscia.....

SMS ... 'amore ti amo tanto, stasera ti faccio trovare i biscottini'
Risposta ... 'ti amo tanto anche io'

Ma quanto siamo dolci? da carie vero??
Però adesso devo fare i biscotti e non ho a casa quasi nulla, cioè gli ingredenti base, farina, uova, burro, zucchero ci sono ma poi con cosa li rendo sfiziosi??

Adesso cerco un pò in giro vediamo che trovo...

-Questi promettono bene, magari con le codette di zucchero al posto della granella, cioccolata non ne ho.... vedremo
- Questi mi piacciono, al posto delle nocciole posso metterci dei cereali misti che dovrei ancora avere... e magari farli a forma di cuore...
- Questi sono semplici cookies.. niente ciocco per me ma magari posso fare qualche variante, vedo quel che ho in credenza...

Mmmhh me li studio e vedo quel che farò.. poi vi aggiorno

martedì 26 maggio 2009

Ogni promessa è debito! Ecco la torta salata (e la vellutata di porri)


Eccomi, oggi sono riuscita a fare la torta salata e anche la vellutata di porri e patate nonostante che:

- alle 9 mi abbia svegliato mia madre, dolorante e spaventata, per una caduta che ha fatto sottocasa, per fortuna si è solo sbucciata un ginocchio ma l'ho fatta restare un pò con me per sicurezza.

- sia andata di corsa alla posta, al super, e in farmacia per arrivare presto a casa e stare con la mamy (vedi sopra)

-sia corsa dietro, invano, al postino che mi portava un pacco (ha suonato alle 15 e 30 mentre ero in bagno)

- Il mio FM sia tornato inaspettatamente alle 17 e 45 pieno di buone intenzioni e mi abbia obbligato a iniziare le 'grandi manovre' pre-vendita (cioè svuotare mobili per preparare i muri alla 'imbiancata' e pulire il giardino dalle erbacce che ormai lo infestano da mesi).

Però ce l'ho fatta e allora ecco la cena:

Vellutata porri e patate


Beh non è difficile, ho preso due porri e quattro patate, ho lavato il tutto molto bene e poi tagliato a pezzi , messo in una casseruola senza nessun condimento.





























Ho spolverizzato con un misurino di dado vegetale in polvere, riempito d'acqua fino a coprire le verdure e messo sul fuoco (medio). Coperchio un pò spostato per evitare traboccamenti e cucinato per mezz'oretta.

A cottura ultimata ho frullato col frullatore a immersione molto accuratamente. Aggiustato di sale e lasciato riposare col coperchio. Al momento di servire ho spolverizzato di prezzemolo tritato e aggiunto dei grissini spezzettati ma avrei prefertio crostini... non ne avevo e mi sono accontentata.


Torta salata ValCri

Ispirata da Valentina (vedi post precedente) con piccole varianti.


Ho soffritto in poco olio di oliva un porro a rondelle sottili e le zucchine tagliate a dadini. Ho spento il fuco a metà cottura delle zucchine e le ho buttate nella terrina dove ho sbattuto le uova con poco parmigiano, il philadelphia e sale.
Ho steso la pasta briseè in uno stampo a cerniera e l 'ho bucherellata con una forchetta, ho versato il ripieno all'interno ci ho aggiunto anche due belle fette di prosciutto Praga affondandole bene e poi ho gli ho ripiegato sopra il bordo della pasta.


Il forno era già acceso, caldo, a 200 gradi. Ho messo un foglio di carta alluminio sopra allo stampo perchè il mio forno tende a bruciare la superficie ma se il vostro e migliore questo accorgimento non serve. Dopo 15 minuti ho tolto la carta alluminio e lasciato colorare la superfice.


Ecco la torta tagliata, è venuta buonissima, Il mio FM era entusiasta pensate che in due ne abbiamo fatto fuori metà ^^



Ah che soddisfazione..Ah a proposito mi sono ricordata di chiamare l'ufficio per le agevolazioni edilizie... che giornatina oggi. Domani vedremo forse farò un dolcetto!

lunedì 25 maggio 2009

Previsione per domani

La mia serata si prolunga come al solito fino a tardi con il sottofondo del ronf ronf del mio FM e a lume di pc. Girando tra i siti mi sono imbattuta in quello allegro e rosato di Valentina dove ho trovato questa ricettina per una torta salata perfetta direi visto che ho tutti gli ingredienti a casa, tranne il Philadelphia ma tanto un saltino al super domani lo devo fare comunque . La briseè è di quella già pronta e ho delle zucchine che hanno un estemo bisogno di finire in padella visto che da una settimana agoniano in frigo. Che bello si dai domani la faccio, ho una voglia di torta salata!!!

Il MIO tiramisù


Eccomi, ci ho messo più del previsto ma ho anche sistemato un lenzuolo da sotto che aspettava da tempo di riavere gli elastici sugli angoli. Io sono fatta così, mi metto a fare le cose più assurde nei momenti meno consoni mah...

Oltretutto stamattina ho scordato di chiamare l'ufficio Servizio edilizia residenziale per sapere del contributo 'prima casa'... mannaggia il mio FM mi ammazza, poveretto UNA cosa mi dice di fare e io mi scordo.. che scema!
Ma torniamo a noi...

Domanda: potevo io fare un tiramisù tradizionale??? NOOO!!
Partiamo dagli ingredienti, quelli classici, mascarpone, savoiardi, uova, zucchero e caffè... solubile nel mio caso (la pigrizia prende il sopravvento).


Ho sbattuto le uova intere con circa quattro cucchiai di zucchero, l'ho sbattuto parecchio finchè la superfice è diventata spumosa e bianchiccia, poi ho sciolto un cucchiaio di caffè solubile in una tazza circa di acqua bollente, ho messo poi il caffè ottenuto in un piatto fondo e poi ho preparato le ciotoline monoporzione, due a forma di cuore (per farmi perdonare la dimenticanza di stamattina) e due normali tazze.


A questo punto ho messo il mascarpone... mannaggia era tutto un grumo, ho mescolato prima con delicatezza ma son rimasti, allora ho usato più vigore e i grumi son quasi tutti scomparsi ma la crema è diventata liquidina. Uffa!! ho combinato un guaio, lo sapevo dovevo montare a neve gli albumi come mi aveva detto mia madre... Vabbè ho iniziato a fare gli strati lo stesso, prima un velo di crema, poi i savoiardi appena inzuppati nel caffè, di nuovo crema, di nuovo biscotti.
Ora ci vorrebbe la spolverata di cacao amaro.. uhm ma mica mi piace... e se mettessi.......



Le codette di zucchero!!!! si che belle, fanno allegria e son buone.. lo lascio così!

Intanto la crema che è molto liquida stà gonfiando i biscotti, chissà come verrà alla fine? Adesso l'ho messo in frigo e speriamo si rassodi un pò. Vi farò sapere stasera quando lo assaggeremo.

Ho intenzione di fare i panzerotti di briseè stasera, beh l'idea c'è la voglia un pò meno, in caso ho sempre la mia macchina fotografica per documentare la ricetta.

Evviva il Tiramisù!

domenica 24 maggio 2009

Due belle notizie... e la ricetta della torretta di melanzane!

Oggi, io e il mio FM siamo andati a vedere una casa, in località 'Villaggio del pescatore'. E' un luogo incantevole con un delizioso porticciolo, l'immancabile chiesetta, una piazza tranquilla dove i bimbi possono giocare tranquilli e pochissimi negozietti indispensabili alla vita quotidiana. In tutto 300 anime.. presto daranno 302 perchè ci è piaciuta talmente tanto che la vogliamo prendere. Appena avremo firmato il preliminare vi darò altre notizie.

Caso ha voluto che la casa sia di proprietà di una manciata di fratelli (3 o 4 non ho ben capito) e uno di questi gestisca un ittiturismo proprio al Villaggio... siamo passati a vedere il posto e anche questo è meraviglioso. Direttamente sul mare, molto ben arredato ma sufficentemente 'rustico' e sopratutto ci consente di fare un pranzo di pesce ma a una cifra ragionevole. Insomma abbiamo trovato anche il locale per il pranzo nuziale.

Dopo questa bella sorpresa e sopratutto dopo aver trovato la casa 'dei nostri sogni', abbiamo girato un paio di grandi magazzini (i classici 'Mercatone') della zona per farci un idea di quanto spenderemo per i mobili visto che il nostro bilocale ci fornirà arredo solo per la sala e una camera da letto. I prezzi son onesti ma comunque alti sopratutto le cucine... beh ma la cucina mi serve, scherziamo??

A proposito di cucina... ieri ho fatto due scialbissime 'fettine in padella' ma il contorno l'ho curato molto, ecco le mie 'Torrette di melanzana'.


Dunque ho preso una bella melanzana quelle tonde come palle e dalla buccia viola chiaro, tre pomodorini a grappolo (non i ciliegini eh.. quelli grandini) volevo del basilico ma non ne avevo allora ho messo.. melissa... sisi, ho comprato un mazzolino di erbe miste per fare la frittata e in mezzo c'era anche la melissa così ho provato.. e mi è andata bene! Completa il tutto scaglie di grana sottilissime ma va bene anche altro tipo di formaggio, avevo solo quello a casa e l'ho usato.


Ho tagliato la melanzana nelle solite fette di mezzo centimetro e le ho fritte in olio EVO, non troppo olio perchè le melanzane sono come delle spugne, assorbono tantissimo. Poi ho foderato con carta forno una pirofila da forno (solo perchè odio strofinare le pentole incrostate!!) e ho fatto le torrette, fetta di melanzana, fettine sottili di pomodoro, scaglia di formaggio e una bella foglia di melissa precedentemente pulita con uno scottex umido, il sale l'ho messo tra uno strato e l'altro ma poco perchè il formaggio è molto saporito. A me son venuti tre strati, ho terminato con il formaggio e un ciuffetto di melissa.


In forno a 180° per circa un quarto d'ora, controllate spesso perchè non ha bisogno di cuocere tanto, deve fondersi il formaggio e amalgamarsi i sapori.

BUONISSIME!!

sabato 23 maggio 2009

A modo mio

Il titolo di questo blog la dice lunga sul modo che ho di cucinare, tutto a occhio, appunto. Io la bilancia la uso pochissimo anche perchè la preparazione dei piatti che cucino viene sempre modificata dall'originale ricetta.
Io aggiungo, tolgo, sostituisco, invento, mi ispiro, provo... insomma mi lascio andare alle sensazioni, agli odori, e creo di volta in volta piatti succulenti o intrugli diabolici. Nel primo caso il mio FM (futuro marito) apprezza e ringrazia, nel secondo.. beh si tappa il naso e via giù come una medicina repellente.
A dire il vero sono davvero poche le volte che i piatti che preparo sono talmente schifosi da finire in pattumiera anche perchè mi piacciono le cose semplici e con ingredienti semplici è difficile cucinare cose disgustose... almeno credo ...

Ieri sera ad esempio ho fatto un sugo per la pasta che credevo venisse una schifezza invece il FM si è leccato pure i baffi.
Non ho foto di questo piatto perchè non avevo ancora intenzione di metter su questo blog, ma da oggi in poi la macchina fotografica sarà sempre pronta!

Che ne dite come inizio? me la sono cavata bene??