martedì 13 aprile 2010

Un pò di chiacchiere e la torta più brutta che abbiate mai visto


 Altre due settimane di silenzio.. il tempo vola in primavera oziando, sonnecchiando e passeggiando alla scoperta di nuovi luoghi incantati nei dintorni del mio amato Villaggio. In compagnia di mia madre, provetta ricercatrice di asparagi selvatici, sono andata alla ricerca dei magici e gustosi germogli e ne ho trovati tantissimi, ho trovato pure finocchietto ed erba cipollina e con questo ben di Dio le frittate sono d'obbligo! Questi sono solo i primi di una lunga serie di mazzetti...


Grazie a questi giorni primaverili nel mio micro giardinetto è fiorito un tappeto di meravigliose violette e i due roseti si stanno riempiendo di foglie e boccioli. Per Pasqua la mia cara suocera mia ha regalato una rigogliosa azalea con fiammanti fiorellini rossi che sono proprio al culmine della fioritura e anche il mio giglio, che ha sopportato un trasloco, due episodi di neve e gelo e le poche cure della sottoscritta, stà riempiendosi di foglie preparandosi anche quest'anno a regalarmi un candido e profumato fiore. Nel giardino di fronte casa mia, intanto, fiorisce allegramente un ciliegio selvatico!


Per quel che riguarda la cucina sono un pò ferma, cioè cucino un sacco sopratutto lievitati, però sono un pò pigra e la macchina fotografica è sempre in giro per casa ma 'non ricordo dove' e quindi non faccio foto ai miei manicaretti.
Comunque la Pasta madre stà maturando pian piano, ho provato a fare dei grissini ma son rimasti duri anche se gradevoli di gusto, invece la focaccia che ho fatto l'altro giorno aveva un sentore acidulo poco gradevole anche se la lievitazione sembrava buona. Ho deciso di continuare a rinfrescarla ogni 24 ore per tentare di togliere l'acido e di farla maturare ancora prima di utilizzarla di nuovo per qualche altra prova.
In compenso i lievitati con lievito di birra mi riescono una favola! la treccia dolce che ho fatto per Pasqua, ve ne ho parlato nel post precedente, è stata un successone, tutti quelli che l'hanno assaggiata mi hanno detto che è 'meglio di quella comprata' e per me è un bel complimento!
I pani che stò sfornando pian piano stanno raggiungendo il top, l'ultima pagnotta poi oltre che buona di sapore è rimasta 'fresca' per quasi una settimana. Adesso però preferisco fare panini che poi congelo e al bisogno passo qualche minuto nel microonde così ho pane sempre fresco!

E adesso la nota dolente, non volevo nemmeno mostrarvela perchè è davvero orribile, la torta più brutta dell'universo, meno male che era buona!


L'ho fatta per il compleanno della mia nipotina, in febbraio ma solo oggi ho avuto la forza di farvela vedere.
La base è una semplice torta dei 7 vasetti (1 vasetto di yogurth,1 di olio di semi, 2 di zucchero, 3 di farina, un uovo, una fialetta di aroma di vaniglia e una bustina di lievito istantaneo)  farcita con una pessima crema pasticcera che mi è venuta troppo dolce e granulosa. Sopra la decorazione è con panna spray e gel commestibile colorato per decorazioni. Per fortuna avevo una bella decorazione di zucchero confezionata da mettere sopra a far bella figura.  Comunque era buona, ed è stata apprezzata perchè per fortuna i bambini non guardano troppo l'estetica (ma chissà cosa avrà pensato mia cognata ...)


Alla prossima con qualche ricettina sera, spero! ;-)

4 commenti:

  1. mannò che non è così brutta ! Gli asparagi non saranno invece troppo lunghi ?

    RispondiElimina
  2. Grazie sei molto umano! Comunque gli asparagi erano molto alti (anche un metro) e quindi ho raccolto il germoglio in proporzione. Che bontà... quasi quasi domani torno a cercare! Ciao Kri

    RispondiElimina
  3. Io non la vedo affatto brutta, dico davvero!
    Beate voi che trovate tanti asparagi selvatici. L'altro giorno li ho presi al supermercato, non c'è paragone! Anche a me piacciono molto i lievitati però la pasta madre mi manca!

    RispondiElimina
  4. Grazie Tania, la mia pasta madre ormai è pronta e ho fatto un paio di infornate di pane e grissini che son venuti una favola, per i dolci devo ancora farla maturare perchè uova e grassi inspessiscono la maglia glutinica facendo faticare sti poveri lieviti. Però presto ci provo... un bacio Kris

    RispondiElimina