martedì 15 giugno 2010

Sono un pò ...attapirata! - Pasta con verdure e robiola


 Si sono un pò delusa e attapirata perchè nonostante cerchi di mangiare sano, comprare prodotti a km zero o se non altro nazionali, evitare preparazioni pronte e prediligere il fresco...rimango sempre fregata.
Meglio che vi racconti il fatto. Premetto che io e mio marito facciamo la spesa una volta alla settimana in un grande supermercato (quello con due o, per capirci!) integrando poi al bisogno frutta, verdura e latticini dalle botteghe del luogo. Sabato abbiamo comprato del prosciutto crudo di San Daniele (in offerta speciale), arrivati a casa ci siamo fatti un panino veloce e al primo morso ci siamo accorti che nel prosciutto c'erano dei minuscoli pezzi di plastica. Ad un esame approfondito abbiamo capito che erano pezzetti di quelle 'graffette' con qui viene fissata la cotenna del prosciutto. Non ho ancora capito come potevano essere finiti nel prosciutto comunque....
Poi abbiamo comprato delle svizzere al banco macelleria. Tra le tante scelte, con peperoni, con speck, con formaggio eccetera, ho scelto quelli semplici, naturali, si peccato che a mangiarli rischiavi di spaccarti un dente perchè erano pieni di ossicini triturati. Ora capisco che nelle svizzere ci finisce la carne meno pregiata, ma almeno le ossa potrebbero risparmiarcele. Dulcis in fundo, abbiamo comprato delle pere che fuori erano rosse a simulare una maturazione perfetta mentre dentro allappavano come i cachi acerbi! Da non poterle mangiare, manco un dolce ho potuto farci perchè erano oscene!
Lo so che il prosciutto non si compra in offerta (beh 18,50 € non è nemmeno regalato!) e che le svizzere si fanno fare al macellaio al momento, e che le pere si comprano dal fruttivendolo di fiducia ma chi tutto questo non può farlo?? chi ha poche possibilità economiche o abita in posti fuorimano? Chi deve 'accontentarsi' dei supermercati deve anche accontentarsi della robaccia??
Ooohhh grazie per lo sfogo, adesso passiamo alla ricetta!
Finalmente è arrivato il caldo e con esso la voglia di piatti freschi e leggeri, come questa pasta per esempio.

Soffriggete nella padella, in un filino d'olio EVO, mezza cipollina tritata, aggiungete una carota e una zucchina grattuggiate grossolanamente,


salate e lasciate appassire coprendo.


Quando le verdure sono cotte ma ancora croccanti, mettete un cubetto di robiola a sciogliere lentamente nella padella amalgamandolo pian piano alle verdure.



Nel frattempo avrete cotto la pasta, scolatela e fatela saltare nel sugo per pochi istanti.


Se volete mettete del parmigiano grattugiato. Impiattate e spolverizzate di erba cipollina fresca o secca.
E voilà, una pasta fresca e buonissima!

2 commenti:

  1. disattapirati, essere eco in tutto è quasi impossibile !

    RispondiElimina
  2. essere eco in tutto, no, però io alla''doppia o'' non vado mai, preferisco il discount!!!!!

    RispondiElimina