venerdì 1 ottobre 2010

Un nuovo amico... - Torta alle mele con frolla di kamut



Con questa ricetta partecipo alla raccolta dell'amica Debora di 'Diario della mia cucina'

A proposito di amici, questo post lo dedico agli amici dei forum 'bambolari' che frequento. Lo faccio volentieri  perchè ho postato su flickr le foto della mia torta e mi hanno fatto tanti complimenti richiedendo anche la ricetta.
L'amico di cui parlo nel titolo del post è rustico ma malleabile, antico ma nuovo insomma parlo del Kamut.
Il Kamut è un marchio registrato che viene attribuito a una varieta di grano duro, stando ai detentori del marchio la varietà deriverebbe dall'antico grano egiziano chiamato Ka' mout.
Questo grano è molto ricco di proteine e selenio ma, contrariamente a quanto credono molte persone, non è adatto ai celiaci perchè contiene comunque del glutine.
Si usa sia sotto forma di farina che in germogli unito a insalate e preparazioni varie. Io me ne sono letteralmente innamorata dopo aver comprato la prima confezione (un pò costosetta per la verità) e averne fatto una prova. Un semplice focaccia, ma per non dargli troppa importanza ho tagliato la farina di kamut con una banale farina bianca 0... non si sa mai. Il risultato è stato ottimo, fragranza e sapore mi hanno soddisfatto così gli ho dato un altra chance, stavolta col dolce.
Qui vedete il risultato,

una frolla stupenda, da cruda è liscia, setosa, lavorabile senza problemi, cotta è croccante ma friabile, consistente ma leggera, non ho mai ottenuto una frolla come questa.
Vi dò subito le dosi e poi vi dico anche come ho fatto la torta. Con queste dosi ne viene parecchia, quella che vi avanza potete congelarla da cruda e, una volta scongelata, usarla normalmente:

350 gr di farina di Kamut
150 gr di farina 00
2 uova medie
200 gr di zucchero
200 gr di burro
un cucchiaino raso di lievito istantaneo
un pizzico di sale
aromi a piacere

Io uso il mixer, verso prima lo zucchero, il burro ed eventualmente la fialetta di aromi e lascio che si amalgamino un pò, poi butto le uova e frullo ancora, alla fine metto la farina e faccio andare il robot finchè il composto non diventa 'sabbioso', a questo punto lo rovescio sulla tavola da lavoro e impasto a mano finchè non ottengo una bella palla liscia, copro con il cellophane e metto in frigo a riposare.

Io ho fatto la torta con le mele quindi ho usato la composta che avevo preparato un pò di tempo fa con le melette acerbe che avevo preso da mia suocera e che avevo congelato.


La composta è semplicissima da fare, si tagliano a pezzetti le mele e si mettono a cuocere in una casseruola con il succo di mezzo limone, della cannella e zucchero a piacere, dipende dalla quantità di frutta e dai vostri gusti. Io ho aggiunto anche dei pinoli perchè mi piace molto il sapore e la consistenza che regalano a un ripieno come questo.

A questo punto  ho ripreso la frolla e l'ho divisa in due parti che ho poi steso col mattarello fino a uno spessore di circa 5 mm.
ho rivestito una teglia rotonda con un disco, ho versato dentro la composta e ho ricoperto con l'altro disco. Niente di più semplice! Ho bucherellato la superfice e decorato con un bel cuore. Con gli avanzi ho fatto anche sei basi per crostatine e poi vi dico come le ho riempite.
Ho messo in forno a 180 gradi per mezz'oretta, poi dipende dal vostro forno il mio è strano devo controllare spesso perchè ha tempi 'insoliti'...
Ed eccola in tutto il suo splendore.. vabbè insomma è piuttosto anonima a vederla ma vi assicuro che il sapore è paradisiaco.


E le crostatine?? eheh ho fatto QUESTA crema al limone, con qui ho riempito le basi già cotte e poi ho decorato con dei mirtilli che ho comprato in preda alla follia.


Anche queste sono sparite alla velocità della luce!
Buona merenda!

5 commenti:

  1. Ciao Kri..ma questo post è un tripudio di sapori, colori, cultura, insomma sei grande!! Con questa ricettina farai la gioia di chio è intollerante al frumento, spero di rivederti/vi prestissimo :-) Bacione.

    RispondiElimina
  2. Ciao Libera, è sempre una gioia trovare un tuo commento ai miei post, sei un tesoro, spero anche io di vederti presto magari anche con Oxana, ci siamo messe daccordo che regala un funghetto del kefir pure a me quindi dovremmo vederci prestissimo. Bacioni Kri

    RispondiElimina
  3. Mai provato il kamut... devo provvedee a questa mancanza... e poi mi segno l'idea per questa frolla! ti è riuscita benissimo!
    brava!

    RispondiElimina
  4. Buongiorno,

    il mio nome è Anna e faccio parte dello staff del sito di Smilla ( http://smillamagazine.com/ricette/ ), un aggregatore che offre una rassegna stampa quotidiana degli articoli pubblicati su siti di informazione e blog inerenti il mondo della tecnologia e del web in generale e che ha aperto recentemente.

    Mi permetto di contattarti dopo aver scoperto il tuo blog , che contiene articoli che rispondono perfettamente ai nostri criteri di pubblicazione e che quindi potrebbero essere inseriti nel nostro sito.

    Il funzionamento di Smilla è molto semplice: una volta che un blog si iscrive sul nostro sito estrapoliamo per ogni articolo pubblicato un brevissimo snippet o breve riassunto che dir si voglia, del testo, pubblicando così una notizia incompleta che può essere letta nella sua versione integrale, seguendo il link apposto alla fine.

    Ti ricordo che gli aggregatori di notizie sono un prezioso strumento per accrescere la popolarità di ciascun blog citato poichè includono sempre un link diretto al post originale generando visibilità, popolarità e traffico. Ogni articolo aggregato su Smilla appartiene al legittimo autore e ne viene comunque indicato il link per risalire al post originale. In nessun caso SMILLA pretende di rubare contenuti altrui, ma spera di offrire un servizio d'informazione organizzata e sistematica per velocizzare la diffusione e la propagazione dei contenuti stessi.

    Sperando che il progetto di Smilla possa interessarti, rimango a disposizione per qualsiasi dubbio o richiesta di informazione.

    Per l'iscrizione su Smilla è sufficiente compilare il modulo raggiungibile all'url: http://smillamagazine.com/ricette/aggiungi_sito.aspx

    Cordialmente

    Anna P.


    P.S: scusa per aver utilizzato il modulo dei commenti ma non ho trovato una sezione contatti

    RispondiElimina