lunedì 8 novembre 2010

Piove - Vellutata di topinambur, carote e parmigiano


Piove, sono giorni che piove, per fortuna qui non abbiamo avuto i grossi problemi che ci sono stati (e continuano ad esserci) nel Veneto. Però inizio a stufarmi di questa pioggia, mi guardo intorno e vedo lo stendino che resta per giorni in veranda con tutta la biancheria tristemente appesa, la pianta di azalea che minaccia di affogare se non le vuoto il sottovaso ogni mattina e ogni sera, le foglie in giardino che attendono pazientemente di essere spazzate ma che intanto stanno trasformandosi in 'hummus'. E sento addosso questo strato impalpabile di umidità che si aggrappa alle mie ossa con tenacia.
Però il rumore della pioggia è incomparabile, quando lo sento mi avvolgo in un bozzolo di malinconia quasi piacevole. E mi perdo in fantasie, riscaldata da una coperta buttata sulle spalle e una tazza di thè bollente o come farò oggi, rinfrancata da un piatto di vellutata bollente, dai sapori dolci e autunnali.



Questa vellutata l'ho fatta un pò di tempo fà ma ne ho conservato una porzione abbondante in freezer.
La ricetta è di TERRY, io l'ho fatta proprio uguale aumentando le dosi.



Vi faccio un copia incolla:
(dosi per due persone)
350 gr di topinambur
1 carota grande
2 cucchiaio di olio evo
1 scalogno
350 ml di brodo di verdure (io l'ho fatto con il dado!)
1 cucchiaio di farina
150 ml di latte
5 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato



Inanzi tutto ho rosolato gli scalogni tagliati a fettine sottili nell'olio EVO e poi ho aggiunto un cucchiaio di farina e l'ho lasciata tostare leggermente sempre mescolando.


Ho lavato, pelato e tagliato a pezzi le carote e i topinambur, poi li ho uniti al soffritto, ho lasciato insaporire


ho aggiunto il brodo e ho fatto cuocere a fuoco lento e coperto finchè le verdure sono diventate morbide.


Ho frullato il tutto


e ho aggiunto il latte


ho lasciato che riprendesse il bollore, ho spento il fuoco e aggiunto il formaggio grattugiato mescolando bene affinchè si sciolga benissimo senza fare grumi.


Nel frattempo avevo rosolato nell' olio EVO dei bastoncini di pane a cassetta. 

Alla fine ho spolverato leggemente con un pizzico di pepe nero .... E' pronto in tavola!!

7 commenti:

  1. Che bello che l'hai provata! :)
    buona vero!!! oggi posto un'altra vellutata... con sti tempi la sera ci vogliono proprio!:)
    bacioni!

    RispondiElimina
  2. Brava Kry, le vellutate sono come le torte salate, le puoi fare con quello che vuoi e sono sempre un successone, buona settimana dolcissima amica mia :-)

    RispondiElimina
  3. Ciao Cri! Eccomi venuta a curiosare il tuo bellissimo blog! Innanzitutto complimenti! Anche per questa vellutata, buonissima! Concordo con Libera sulla versatilità delle vellutate, ma per presentarne una come la tua, ci vuole una certa classe! E tu ne hai da vendere! Un bacione cara, buon inizio settimana e piacere di averti conosciuta!

    RispondiElimina
  4. @terry
    Una calda vellutata non fa mai male con questi tempi vero?? verrò a sbirciare la tua novità! Ciao Kri
    @accantoalcamino
    Hai proprio ragione e poi la minestra 'frullata' e liscia è l'unica che mio marito mangia volentieri quindi, vai di vellutate! Buona settimana Kri
    @Kiarina
    Benvenuta! grazie per i complimenti, mi fai arrossire, vengo anche io a fare un giretto da te, magari ti copio pure qualche ricettina! un abbraccio Kri

    RispondiElimina
  5. Ciao kris adoro vellutate e minestre, i topinambur non li ho mai cucinati...è arrivato il momento copio e...gnammm
    un bacione carissima e buona settimana

    RispondiElimina
  6. ci vuole proprio un piatto così !

    RispondiElimina
  7. @gabri
    ho ricomprato i topinambur e ne farò un altra ricettina, tienimi d'occhio ;-)buona settimana anche a te, Kri
    @giardigno
    Già, riscalda stomaco e cuore ^^ Ciao Kri

    RispondiElimina