mercoledì 22 giugno 2011

WHB #289 - (.. e non è cambiato niente! )Cake al cocco


Dopo un lungo periodo dove il mio contest è stato protagonista indiscusso del blog, volevo tornare col botto, scrivere di mille cose, lasciarvi una ricetta strepitosa... invece no, lascio da parte queste cose frivole per parlarvi di una cosa seria.
Cos'è che non è cambiato?? la situazione precaria del Santa Lucia, ospedale di Roma altamente specializzato per la riabilitazione motoria. Ne avevo già parlato QUI dopo aver letto un post di Ciaris. Le cose non sono cambiate,  prima la regione Lazio ha dato rassicurazioni, ha fatto promesse e poi si è rimangiata tutto. E anche questa volta, con tanta amarezza, Ciaris ne ha parlato sul suo BLOG, e ha chiesto aiuto, un aiuto che non possiamo negare a lei, a suo figlio, a tutti gli operatori e medici che lavorano lì e a tutti i bambini che grazie al Santa Lucia hanno una speranza, la speranza di vivere una vita migliore.

Nonostante questo mio blog si sia tenuto ben lontano da faccende politiche (vigliaccamente direbbe qualcuno) è proprio da qui che voglio lanciare un appello: PARLATENE, prima o poi qualcuno ascolterà, qualcuno che magari può cambiare le cose, qualcuno che magari conosce il problema e può fare qualcosa. scrivete mail che forse andranno cestinate ma faranno volume.
La mail potete indirizzarla a  presidente@regione.lazio.it

Dedico questa ricetta a Ciaris e a tutti quelli che stanno lottando contro i mulini a vento... e chissà che stavolta la storia non cambi...




Cake al cocco



Ingredienti per due cake:

350 gr farina 00 (potete tagliarla con farina integrale o di kamut)
150 gr di cocco rapè
150 gr di zucchero muscovado
100 gr di zucchero semolato
250 ml di latte
150 gr di burro
2 uova
una bustina di lievito per dolci
aroma di vaniglia

Questo cake mi piace perchè è velocissimo da fare con il mixer.
Mettete nel boccale lo zucchero semolato e quello muscovado insieme al burro tagliato a tocchetti, azionate e lasciate che il tutto si monti bene, aggiungete un pò del latte, l'aroma di vaniglia e fate andare la miscela almeno per 5 minuti.  Aggiungete le uova, date velocità ancora e aggiungete a cucchiaiate la farina che avrete mescolato precedentemente con il cocco e il lievito. Aggiungete anche il resto del latte, date velocità e lasciate che il composto monti per altri due minuti. Nel frattempo imburrate e infarinate gli stampi, versate il composto e infornate a forno caldo a 180 gradi per 30 minuti, controllate la cottura con lo stecchino, in caso prolungatela per altri 10 minuti (io ho dovuto farlo).
Eccolo, profumato, morbido, invitante.


Con questa ricetta partecipo al WHB #289 ospitato questa settimana da Tepperella


Ringrazio come sempre 


Kalyn di Kalyn's Kitchen


7 commenti:

  1. Brava, hai dato un messaggio che non bisogna dimenticare, è necessario che il santa lucia continui ad esistere

    RispondiElimina
  2. Splendida ricetta e complimenti per il blog. Buona giornata

    RispondiElimina
  3. La situazione del Santa Lucia e della sanità laziare è veramente critico. Ci lavoro e non capisco quali siano gli obiettivi a medio/lungo termini. Quelli a breve sono insostenibili.
    Meglio consolarsi con la tua cake.

    RispondiElimina
  4. @stefania
    Grazie ogni tanto bisogna anche urlare, visto che parlare non serve, facciamoci sentire!
    @maristella
    Grazie mille. buona giornata anche a te, ciao Kr
    @Rossella
    Colgo l'occasione per dire che non è una 'sparata' contro la sanità Laziale, anche noi in FVG abbiamo le nostre beghe, fortunatamente per ora non ho mai dovuto lamentarmi troppo. Spero che si riesca a sbloccare la situazione al Santa Lucia, lo spero con tutto il cuore. Ciao e grazie Kri

    RispondiElimina
  5. serviamo anche a questo no? e tra i fornelli si può anche discutere! hai fatto bene a parlarne! :-)

    RispondiElimina
  6. Per "addolcire" la giornata una bella fetta di cake intinta nel latte....che meraviglia, buon fine settimana :-)

    RispondiElimina
  7. Kris i nostri sono blog di cucina, è vero, ma anche noi nel nostro piccolo possiamo lanciare messaggi, dare un aiuto, fare un piccolo appello. E' tutto da apprezza anche se magari non si ottiene molto. Spero che il Santa Lucia si riprendi èresto, per il grande aiuto che possono dare ogni giorno, alle famiglie ma in particolar modo ai bambini. Questo cake è molto buono, brava! un baciotto

    RispondiElimina