martedì 15 novembre 2011

Profumi d'autunno - Rigatoni con lenticchie, cicoria e pancetta croccante


Vi siete mai accorti che l'autunno profuma??  L'altro giorno, verso le 4 del pomeriggio sono uscita a fare una mini passeggiata fra le vie del Villaggio. Ho sentito subito il profumo di legna bruciata proveniente dal camino della casa di una mia vicina poi inoltrandomi nella stradina del 'Villaggio vecchio' ho sentito odore di foglie secche calpestate, che può sembrare quasi sgradevole ma è caratteristico di un autunno inoltrato. Un pò più in là, verso la sala parrocchiale si sentiva odore di castagne arrosto... mmhh che buone, ero quasi tentata di seguire quel profumo per vedere chi era il fortunato che si stava scaldando mani e stomaco con le caldarroste.
Nel giardino di una casetta c'era una signora che conosco che mi ha invitato a prendere il caffè e appena entrata in casa sono stata accolta dal profumo di minestra, un bel minestrone ricco di verdure autunnali. Ovviamente ho infilato subito il naso in quel 'vapore' riconoscendo verza, cipolla, fagioli e magari patate... ah cosa avrei dato per un piatto di quei 'profumi'!
E voi ditemi, qual'è il profumo autunnale che vi piace di più??

E a proposito di autunno e prodotti di stagione, oggi vorrei presentarvi un primo piatto che utilizza le lenticchie come condimento. In questo periodo stò sperimentando le 'miscele' di sapori quindi ho utilizzato la cicoria per l'amaro, la lenticchia per il dolce e la pancetta per il croccante/salato.


Per 4 persone:

1 scatola di lenticchie precotte
mezzo cespo di cicoria
150 gr di pancetta affumicata tagliata a bastoncini o a cubetti
320 gr di rigatoni o mezze maniche
1 spicchio d'aglio
2 filetti di acciuga sott'olio
olio EVO
sale e pepe

Mettete a bollire l'acqua per la pasta, Pulite, lavate e tagliate a pezzi di circa 4 cm la cicoria. Nel frattempo rosolate in olio EVO i filetti di acciuga e lo spicchio d'aglio tagliato a metà e privato del germe.
Quando l'acciuga si sarà 'sciolta' nell'olio togliete l'aglio e mettete la cicoria nella padella.


Fatela rosolare bene.


Aggiungete un poco di acqua calda e coprite, fatela stufare per almeno 15 minuti.


Quando la cicoria è cotta ma ancora croccante, aggiungete le lenticchie sgocciolate del loro liquido.


Mescolate, coprite ancora e lasciate ben amalgamare per 10 minuti a fuoco medio mescolando ogni tanto.
Tenete d'occhio il sugo perchè è pronto quando le lenticchie cominceranno a sfaldarsi e a fare una purea.
Regolate di sale e pepe ma tenetevi leggeri perchè alla fine dovrete aggiungere la pancetta.



Fate rosolare bene la pancetta in un padellino antiaderente affinchè diventi molto croccante e rilasci tutto il grasso.


Scolate la pasta piuttosto al dente tenendo da parte poca acqua di cottura. Fatela saltare nella padella col condimento aggiungendo se necessario, l'acqua di cottura.


Impiattate e aggiungete la pancetta croccante e un pò del suo olio.


Con questa ricetta partecipo al contest della 'Lenticchia Pedina'




6 commenti:

  1. E' veramente particolare questo piatto, ricco di gusto e di colori. Hai ragione il profumo dell'autunno c'è ed è inebriante: a me piace il profumo della legna che brucia e quello della resina dei pini che si sente come sale l'umidità. I colori poi in questo periodo sono stupendi, basta vedere la costiera come è piena di macchie rosse nel bianco della roccia, vero?
    Un abbraccio carissima

    RispondiElimina
  2. Sento il profumo anche qui (con la fantasia).
    Ottimo lo terrò presente.
    Mandi

    RispondiElimina
  3. l'odore del sugo dopo che ha riposato un'ora (mi piace l'odore)

    RispondiElimina
  4. Niente male questo primo piatto! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. @stefania
    hai ragione per quel che riguarda i colori, io ho preteso di sposarmi in ottobre proprio per avere il sommaco rosso come decorazione della sala da pranzo! bacioni Kri
    @rosetta
    Mandi cara ^^
    @Lia
    Provalo e non ti deluderà, ciao Kri
    @giardigno
    non male anche quiello come profumo! gnamm!! ciao Kri
    @sississima
    Grazie sempre gentile, Kri

    RispondiElimina