giovedì 8 dicembre 2011

Chi l'avrebbe mai detto? - Plumcake dolce con lenticchie e noci


Stamattina mi sono svegliata un pò 'giù', per tirarmi su di morale mi sono preparata in fretta e sono andata a fare una passeggiata. Il Villaggio era pieno di gente, qualcuno camminava sul molo contemplando il cielo terso, qualcuno armeggiava sulla propria barca sistemandola per l'inverno, qualcuno chiacchierava animatamente di politica e di calcio e qualcuno sonnecchiava, ebbene si, sulle comode panchine riscaldate dal sole.
Io mi sono limitata a una breve passeggiata, ho bevuto un buon caffè e sono tornata a casa per preparare il pane. Mentre la pagnottona lievitava mi è venuta voglia di sperimentare.
Siccome per il concorso della 'Lenticchia pedina' è contemplata una categoria 'Dolci' mi sono scervellata a pensare csa poter creare con questo meraviglioso legume.
Sapevo che la lenticchia secca può venir tritata finemente e utilizzata come farina per fare biscotti o crostate ma io volevo usarla cotta.
L'idea giusta mi è venuta pensando alla consistenza della purea di lenticchie che è molto simile al frullato di banana quindi mi sono basata sulle dosi di una torta alla banana trovata su un libro di cucina modificando un pò dosi e aromi.
Questo plum cake è buonissimo, incredibile! Ero molto scettica, credevo che il sapore della lenticchia fosse predominante e lasciasse un retrogusto di 'minestra' invece è fantastico, morbido, saporito e sfizioso grazie alle noci che ho messo in superficie. Da provare!


Ingredienti

200 gr di lenticchie secche
120 gr di farina
100 gr di zucchero semolato
40 gr. di burro
1 uovo grande
mezza bustina di lievito vanigliato per dolci
aroma di vaniglia
50 gr di gherigli di noce

Questo dolce è velocissimo da fare se usate le lenticchie pedina che non abbisognano di ammollo, cuocetele in abbondante acqua NON salata per 20 minuti, se avete fretta usate  le lenticchie già lessate in scatola.
Fate fondere il burro.
Unite nel boccale del mixer munito di lame le lenticchie, l'uovo, il burro fuso intiepidito, lo zucchero e l'aroma di vaniglia.


Tritate/mescolate finchè non otterrete una crema liscia e senza grumi, le lenticchie devono essere perfettamente tritate e inglobate nel composto.


Aggiungete la farina e il lievito, azionate ancora il mixer fino a ottenere un impasto morbido, se vi sembra che sia troppo consistente aggiungete un cucchiaio di latte.


Versate il composto nello stampo da plum cake, disponete sulla superficie i gherigli di noce tritati grossolanamente facendoli affondare un pò nell'impasto.


Infornate a fuoco caldo a 180 gradi per venti minuti, coprite il plum cake con della carta stagnola e infornate ancora per 15 minuti. Fate la prova stecchino prima di sfornare.


Sformate il dolce e lasciatelo intiepidire, servitelo col thè, è buonissimo!


Con questo dolce partecipo al contest della 'Lenticchia Pedina' nella categoria 'Dolci'

Banner pedina

6 commenti:

  1. Appoggio in pieno l'esperimento e ti auguro di vincere!

    RispondiElimina
  2. E brava la mia Cristina creativa, coraggio,su col morale :-D

    RispondiElimina
  3. @Jeggy
    Non è la vittoria ma la sperimentazione che mi soddisfa.. però anche il premio valà che schifo non mi fà... ;-) baci Kri
    @accantoalcamino
    Sono appena passata da te, grazie per l'incoraggiamento, ormai non mi pronuncio, le cose andranno come devono e amen... un abbraccio anche a te Kri

    RispondiElimina
  4. Un plum cake originale e particolare, da provare assolutamente! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. ricetta molto particolare devo dire che prò ha un aspetto davvero delizioso :D

    RispondiElimina
  6. ciao Kris, come stai? sono passata a farti un salutino e trovo una ricettuzza davvero originale...mi èiacciono molto le lenticchie, ma davvero in questa versione nn le ho mai provate. Bellissima idea, un abbraccio e...spero che ti sei tirata su con la passeggiata e la ricetta! :)

    RispondiElimina