giovedì 2 febbraio 2012

Brrrr..... - Polpettone di polenta


Okey fa freddo, in tutta Italia anzi in tutta Europa, del resto è inverno e i famosi giorni della Merla sono arrivati con bel carico di aria siberiana e fiocchi di neve.
Noi a Trieste siamo abbastanza fortunati perchè la neve è caduta solo ieri mattina, poca, sottile e asciutta, si è accumulata ai bordi della strada e poi è stata spazzata dal vento. Vento?? beh la Bora a 130 km/h non è proprio vento è... indescrivibile! In casa la senti ululare tutta la sua potenza, fuori non c'è piumino che tenga, riesce a penetrare anche il cappotto più pesante e le sciarpe più calde. Fa cadere alberi, fa volare tegole insomma uscire è un rischio. Infatti io sono andata solo in piazza a prendere il pane e basta, avrei voluto andare sul molo a fare delle foto ma credetemi il vento mi ha 'spostato' quasi di peso e ho avuto paura di volare in acqua.
A questo punto l'unica cosa sensata da fare è stare a casa, al caldo, a cucinare e cucire.
Ed è in questo clima freddo invernale che nasce il mio Polpettone di polenta.


Ingredienti

450 gr di farina gialla per polenta
2 litri acqua
un cucchiaio di sale grosso
un porro
un piccolo cespo di radicchio rosso
mezzo cuore di cavolo cappuccio
due wurstel col formaggio
una conf piccola di panna da cucina
abbondante formaggio grattugiato
sale, olio EVO

Preparate una polenta piuttosto tenera mettendo a bollire l'acqua col sale grosso. Quando l'acqua bolle, abbassate la fiamma affinchè ci sia solo un fremito sulla superficie dell'acqua, gettare la farina a pioggia mescolando con una frusta per non fare grumi. Lasciar cuocere per 45 minuti mescolando di tanto in tanto con un mestolo di legno.


Nel frattempo che la polenta cuoce, lavate bene le verdure e riducetele tutte a listarelle sottili.


Fate appassire la verdura in una padella con olio EVO. Salatela e fatela cuocere senza aggiungere acqua, anzi dovrete tenere il fuoco piuttosto alto per far asciugare l'acqua di vegetazone che rilascerà la verdura.
Quando la verdura è cotta spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.


Quando la polenta è cotta spegnete il fuoco e lasciatela raffreddar per 10 minuti. Ora versatela su un foglio di carta forno e appiattitela.


Coprite la polenta con uno strato di verdure e mettete i due wurstel al centro.


Con l'aiuto della carta forno arrotolate la sfoglia di polenta come se fosse un polpettone. Lasciate raffreddare il polpettone su una superficie di legno così che assorba l'umidità del polpettone.


Quando il polpettone è freddo togliete delicatamente la carta forno,


 adagiatelo in una teglia e ricopritelo con panna da cucina e abbondante formaggio grattugiato.


Infornate a forno caldo per 20 minuti a 180 gradi.


Servite il polpettone tagliato a fette accompagnato con un pò della panna rimasta nella teglia.


Se volete al posto della panna potete usare anche della passata di pomodoro, sicuramente viene più leggero ed è buono ugualmente.
Buon appetito!

14 commenti:

  1. Ma sai che questo polpettone mi piace proprio?! Un'idea originale e gustosissima. Complimenti davvero!

    RispondiElimina
  2. ho provato una sensazione di caldo solo a guardare la foto della polenta. Qui in casa ho unj freddo che non ti dico, nonostante il riscaldamento al massimo la bora vince essere in piena battuta non è molto bello. un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui i termosifoni stentano a far caldo, la bora poi si insinua dappertutto... una bella polenta ci vuole proprio! ciao Kri

      Elimina
  3. ma che bella idea...ogni settimana faccio la polenta, è il piatto di casa...sabato sera la propongo così...grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere com'è andata, ciao e grazie Kri

      Elimina
  4. un vento così forte non l'ho mai provato ma ...meglio stare in casa! che bella idea il polpettone, goloso!!! qui, invece, ha nevicato parecchio! ciao :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, qui il vento tiene lontana la neve però peccato una spruzzatina mi sarebbe piaciuta... Ciao Kri

      Elimina
  5. Ma che bella idea questo polpettone!! Non avrei mai pensato a farlo con la polenta!! Lo proverò!!
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, è un idea che mi è venuta così al volo... sono contenta che abbia avuto successo, è piaciuto anche a mio marito che odia la polenta. Bacioni Kri

      Elimina
  6. Kri, mi è venuto freddo solo a leggere, io lo patisco tanto! Mannaggia che impressione!
    Il tuo polpettone è un'idea davvero originalissima, complimenti!
    Domani lo voglio fare! Dev'essere troppo buono! Un abbraccio caldo caldo con una tisana fumante annessa!!!! Dolce notte! Any

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La bora è nel DNA di noi Triestini però per riscaldarci dobbiamo inventarci mille espedienti come questa polenta per esempio :-D
      Un abbraccio e grazie per la tisana la accetto volentieri. Ciao Kri

      Elimina