domenica 26 agosto 2012

Sempre in Sardegna - Malloreddus alla Campidanese


Ancora ospiti delle Cooking Sisters in quel di Quartu Sant'Elena. In Sardegna ovviamente assieme all'Abbecedario culinario d'Italia e alla trattoria MuVaRa.
La ricetta di questi malloreddus alla Campidanese è una delle più famose e tradizionali della Sardegna e forse per questo che da principio l'ho un pò snobbata. Anche l'uso della salsiccia, che non amo particolarmente, mi scoraggiava nel provare a fare questa pasta. Poi al supermercato mi è caduto l'occhio su una confezione di gnocchetti sardi secchi e li ho comprati. 
Il destino ha voluto che avessi qualche salsiccia nel congelatore (ebbene si, io le salsicce le congelo, si mantengono benissimo!) e una bustina di zafferano in credenza.
Li ho preparati senza molta convinzione e invece sono venuti buonissimi. Mio marito ne ha mangiato un piatto colmo godendosi ogni forchettata per poi proclamare che questo sugo è talmente buono che lo colloca al secondo posto dopo il ragù nella sua personale classifica culinaria. Anzi a dire il vero ha detto 'quasi a parimerito'.

Ecco la ricetta, semplice da non credersi, ci vuole solo amore e pazienza in qualche passaggio.

ingredienti per 3 persone
- 250 gr di gnocchetti sardi o malloreddus secchi
- 150 gr di salsiccia fresca di suino 
- una cipolla piccola
- due pomodori rossi da sugo
- una bustina di zafferano
- poco olio EVO, sale, peperoncino (facoltativo)
- qualche foglia di basilico
- abbondante pecorino grattugiato

Spellare e tagliare a tocchetti la salsiccia.


Farla rosolare, assieme alla cipolla affettata finemente, in poco olio EVO.


Lasciate stufare e insaporire per bene gli ingredienti a fuoco lento per una decina di minuti.
Aggiungete i pomodori che avrete sbollentato per poterli pelare più facilmente, e tagliato a pezzetti.


Aggiustate di sale, peperoncino e aggiungete lo zafferano diluito in poca acqua tiepida.


Lasciate cuocere per una ventina di minuti, nel frattempo cuocete la pasta.


Negli ultimi minuti di cottura del sugo aggiungete anche il basilico. 


Scolate i malloreddus e uniteli al sugo nella padella. 


Fate saltare per qualche istante, servite con una abbondante dose di pecorino grattugiato.


Buon appettito!

2 commenti: