lunedì 30 dicembre 2013

Primo esperimento con la Cuociriso - Riso al pomodoro e verdurine


Quest'anno Babbo Natale, anzi Mamma Natale, mi ha portato un nuovo marchingegno che desideravo da tanto: la Cuociriso o Rice cooker.
Ho voluto appositamente una macchinetta economica e semplice, trovo assurdo pagare per avere suonerie e lucine supplementari. La mia cuociriso è questa:

è composta dal corpo base, la pentola antiaderente e il coperchio, più un misurino e una paletta di plastica. Per regolarsi con le dosi si usa il misurino, per ogni persona ci vuole un misurino di riso e uno e mezzo di acqua. Il riso và sciacquato bene prima di essere messo nella cuociriso. Il tipo di riso che si usa dovrebbe essere quello giapponese, da sushi oppure quello orientale tipo il basmati. Io ho usato il thai, è profumato e ottimo per il riso bianco. Dopo aver messo nella pentola riso, acqua e poco sale si copre col coperchio e si aziona la leva che incomincia la cottura. A fine cottura la cuociriso si ferma da sola e abbassa la temperatura per tenere il riso al caldo.
Stasera ho voluto inaugurare la mia nuova macchinetta cuocendo il riso con pomodoro e verdurine. E' stato semplicissimo, la pentola fa tutto da sola!

Ho messo in un colino a maglie fitte due misurini di riso e l'ho sciacquato bene finchè l'acqua è diventata trasparente, l'ho messo nella pentola con una noce di burro, due misurini di acqua e uno di passata di pomodoro. Ho aggiunto il contenuto di una scatoletta di verdure al vapore (di una nota marca) e un bel pizzico di sale. Ho acceso la cuociriso e mi sono dedicata ad altro.
A fine cottura, quando la leva della cottura si è automaticamente spostata sulla posizione di mantenimento, avrei dovuto attendere 15 minuti di riposo ma ormai era ora di cena e ho saltato il passaggio, comunque se avete tempo fatelo, il riso resterà più morbido.


Ho mescolato con la paletta notando che il riso a contatto con la pentola aveva fatto una crosticina, non so bene il perchè, nelle prossime sperimentazioni vedrò di rimediare. Devo dire che comunque il riso croccante è piacevole da mangiare, non rovina la preparazione.


Ho impiattato spolverizzando di erba cipollina secca ma se vi piace potete usare anche una manciata di formaggio grattugiato.


Ora che ho cominciato a usarla mi stanno venendo mille idee per usare questa macchinetta fenomenale, vorrei provare a cuocere i cereali o il riso condito con altri sapori, zenzero, curry, zafferano... vi farò sapere come continuano le mie sperimentazioni.
Grazie Mamma Natale!

lunedì 23 dicembre 2013

WHB #415 Il raccolto - The round up

Grazie a tutte le amiche che mi hanno mandato una ricetta questa settimana. tra due giorni è Natale quindi vi faccio tanti auguri di passare ore felici e serene con tutti quelli che amate.

Thanks to all the friends who have sent me a recipe this week. In two days is Christmas so my wish for you that you spend happy hours and serene with all those you love.

Ed ecco la raccolta! - And here is the round up


Torta di rose


Un'arbanella di basilico


Erbe in cucina


Briciole


Crumpets & Co.


Briggishome


Cook almost anything


Tutto a occhio
Biscotti allo zenzero - Ginger cookies


Spero ci siate tutte, purtroppo questi giorni la mia casella di posta funziona male e mi perdo qualche mail. 
I hope we're all, unfortunately these days my inbox is malfunctioning and I lose any email.

Grazie come sempre a - Thanks to 

BUON NATALE - MERRY CHRISTMAS

venerdì 20 dicembre 2013

WHB #415, decori di Natale e frollini allo zenzero.


Prima di mettere la ricetta dei frollini allo zenzero vorrei parlarvi dei miei decori di Natale. Quest'anno ho deciso di fare dei decori anche per la casa e quindi per qualche giorno mi sono immersa in feltro, colla, lustrini e nastri. In più ho voluto dare un tocco particolare al nostro albero di Natale usando solo il color argento per i decori rivestendo le palline colorate con della stoffa argentata e facendo delle campanelle usando le capsule del caffè.


Queste campanelle sono davvero molto carine, prima le ho dipinte con una bomboletta spray color argento e poi spolverate con del glitter sempre color argento. Ho realizzato il batacchio con varie perline e sonaglini che ho fissato ad un nastrino rosso.



Ne ho fatta qualcuna anche in color oro per poi usarle nei decori delle finestre che ho realizzato ritagliando nel feltro bianco dei fiocchi di neve e incollandoci del glitter dorato e rosso,  poi li ho fissati a del nastro rosso. Ho fatto anche dei simpatici alberelli di Natale in feltro decorandoli con delle paillette colorate. Col feltro ho anche realizzato la scritta 'auguri' decorandola sempre con la tecnica della colla e glitter.


Per la porta di casa ho deciso di fare un bel omino di neve augurale. Tutto in feltro con i dettagli del viso fatti con le perline. A me è simpatico, voi che ne dite?


L'idea delle campanelle fatte con le capsule del caffè l'ho avuta guardando il blog 'carta e cuci' della mia amica Sabrina che realizza cose meravigliose. A lei mando la foto del mio alberello di Natale per la sua raccolta .


E sono particolarmente orgogliosa di mostrarvi la mia ultima fatica di sartoria bambolara, i costumi di Santa Claus! Sono abiti particolarmente succinti ma mi sono stati commissionati proprio così e io li trovo deliziosi.


E ora la ricetta dei frollini di zenzero. Questi biscottini sono ormai un mio 'must' perchè se devo fare dei regali homemade ci inserisco sempre un sacchettino con questi croccanti bocconcini.

Ingredienti per due teglie di biscotti
- 250 gr di farina
- 125 gr di zucchero
- 125 gr di burro
- un uovo e un tuorlo
- aroma di vaniglia
- un cucchiaio di zenzero in polvere
- un pizzico di sale

Io preparo l'impasto con un mixer, è veloce e pratico.
Miscelare lo zucchero con il burro freddo a pezzettini. Quando si sono formate delle grosse briciole aggiungere la vaniglia, l'uovo e il tuorlo, mescolare ancora per 2 minuti. Aggiungere adesso la farina e lo zenzero. Mescolare finchè si forma una grossa palla di impasto.
Avvolgere l'impasto nella pellicola e metterlo a riposare in frigo per un ora.
Riprendere l'impasto stenderlo col mattarello in una sfoglia non troppo sottile, tagliare i biscotti con dei cutter natalizi. Mettere i biscotti su una teglia da forno foderata con carta forno e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 8/10 minuti, sfornare e lasciare raffreddare i biscotti prima di toglierli dalla piastra.


English version:

Ingredients for two baking sheets of cookies:
- 250 gr flour
- 125 gr sugar
- 125 gr butter
- an egg and a yolk
- vanilla flavoring
- a tablespoon of powdered ginger
- a pinch of salt

I prepare the dough with a mixer, it is fast and convenient.
Mix the sugar with the cold butter cut into small pieces. When you have formed large crumbs add the vanilla, egg and egg yolk and mix for another 2 minutes. Now add the flour and ginger. Stir until it forms a big ball of dough.
Wrap the dough in plastic wrap and put it in the refrigerator for an hour.
Take the dough with a rolling pin roll it out into a sheet, not too thin, cut with cookie cutter of Christmas. Place the biscuits on a baking sheet lined with parchment paper and bake in a preheated oven at 180 degrees for 8/10 minutes, bake and let the cookies cool before removing them from the plate.

Questi biscottini sono finiti in una confezione regalo dove ho aggiunto della marmellata di arance.


Questa ricetta partecipa al WHB #415 che ospito io, ringrazio tanto



lunedì 16 dicembre 2013

WHB #415 - E' il mio turno It's my turn



Questa settimana ospito con molto piacere il Weekend Herb Blogging, in italiano e in inglese.Partecipare è semplice, scrivete un post dove l'ingrediente principale della ricetta è un vegetale. 

Spedite una mail a NEWKRISS99 [at] YAHOO.IT  con oggetto WHB #415 e con i seguenti dettagli:

Nome

Nome del blog

URL del post

Foto di grandezza massima 400 px

Spedite il post entro il 22 dicembre 


Ore 15 Utah

Ore 21 Londra

Ore 22 Roma

Ore 8 Melbourne

This week I will be hosting both the English and Italian editions of Weekend Herb Blogging.Participate is simple, write a post where the main ingredient of the recipe is a vegetable.  

Send your post to NEWKRISS99 [at] YAHOO.IT with WHB#415 in the subject line and the following details:

Your name

Your Blog Name/URL

Your Post URL

A photo, 400px wide

Please send me the post within 22th of december.

Thanks to

giovedì 5 dicembre 2013

San Nicolò - Torta di ricotta e muesli




Il 6 dicembre a Trieste si festeggia San Nicolò. La storia di San Nicola mi piace particolarmente, in breve un uomo ricco caduto in disgrazia aveva tre figlie che erano destinate a prostituirsi poiché non avendo più beni né dote sapevano che non avrebbero mai potuto sposarsi. Nicola, venuto a conoscenza di questo triste fatto, gettò per tre notti di seguito una considerevole somma di denaro nella casa dell'uomo. Così facendo le tre ragazze poterono sposarsi decorosamente. Quando il culto di San Nicola arriva in Italia la leggenda si trasforma lievemente, San Nicola regala a tre bambini una mela che nottetempo diventa d'oro. E' per questo che il giorno di San Nicolò ai bimbi vengono regalati dolciumi, frutta e caramelle e non giocattoli.
Quando io e mio fratello eravamo bimbi anche noi scrivevamo una letterina a San Nicolò e lui (o chi per lui) al mattino ci faceva trovare un cesto pieno di cose buone da mangiare che poi portavamo a scuola per la merenda.
Adesso che sono 'grande' mi accontento di un 'San Nicolò di cioccolata' da smangiucchiare con mio marito e di solito ci pensa la mia mamma a regalarmene uno. Quest'anno ho fatto anche una torta di ricotta da mangiare a colazione ma era talmente buona che l'abbiamo finita!


Torta di Ricotta e Muesli

- 200 gr di farina
- 200 gr di zucchero semolato
- 250 gr ricotta vaccina
- 80 gr di burro
- 100 gr di muesli
- 3 uova
- 50 ml di latte
- una bustina di lievito
- aroma di vaniglia

Sbattere le uova con lo zucchero finché diventano bianche e spumose. Aggiungere la vaniglia, il burro morbido a pezzettini e la ricotta, amalgamare bene gli ingredienti.


Aggiungere il muesli e mescolare ancora.


Setacciare la farina assieme al lievito, versare nella miscela di uova e ricotta, mescolare con cura.
Aggiungere il latte poco a poco fino a che l'impasto non raggiunge la giusta densità, deve essere piuttosto morbido. Potrebbe non essere necessario utilizzare tutto il latte.


Versare l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato, infornare a 180 gradi a forno già caldo per 40/45 minuti. Fare la prova dello stecchino prima di sfornare.



Lasciar intiepidire la torta prima di sformarla. Quando è fredda spolverarla di zucchero a velo. Se volete una decorazione più bella appoggiate sulla superficie del dolce un centrino o qualcosa di simile.




Questa è una ricetta in collaborazione con Gustissimo.


domenica 1 dicembre 2013

Dell'influenza non si può proprio far senza - Conchiglioni alle zucchine e orata su zuppetta di peperoni rossi


E già, è da un mesetto che mi porto dietro i classici 'malanni di stagione' e ora l'apoteosi: raffreddore, tosse e mal di gola! Quindi il week end l'ho passato al calduccio sotto le coperte con qualche fugace apparizione in cucina per preparare veloci pasti. In compenso mi sono messa in pari con i commenti del blog, sono venuta a trovare voi e a leggere le vostre novità e ho anche scoperto qualche nuova blogghina da seguire.

Finalmente mi sono anche decisa ad aggiornare il blog che è fermo da qualche giorno e visto che qua fa un gran freddo ho pensato che era  il momento giusto per postare una ricetta inver....ESTIVAAAA! ma certo, l'ultima che giaceva nella cartella delle ricette estive. Voi sapete già quanto io ami le zucchine e questo è uno dei primi piatti con zucchine che mi è riuscito meglio.


Questi conchiglioni ripieni fanno parte della fissa 'paste ripiene' che mi era venuta quest'estate, volevo renderli 'chic' oltre che buoni e non sò se ci sono riuscita, diciamo che è una ricetta che mi rende particolarmente fiera. Ci vuole un pò di pazienza perchè il procedimento è lungo ma niente affatto complicato.

Ingredienti per 4 persone
- 24 conchiglioni
- due bei peperoni rossi grandi
- 4 zucchine
- una orata da porzione già cotta (al forno o alla griglia, come preferite)
- uno spicchio d'aglio
- una cipolla dorata
- una manciata di prezzemolo tritato
- sale, peperoncino
- Olio EVO

Per prima cosa lessate i conchiglioni in acqua salata con un filo di olio, scolateli al dente e metteteli a raffreddare su un vassoio affinché non si appiccichino tra loro.
Tritate fine la cipolla e fatela rosolare in olio evo per qualche minuto.


Aggiungete i peperoni che avrete lavato, pulito da semi e filamenti interni e tagliato a pezzi.


Cuocete coperto mescolando ogni tanto, per circa 20 minuti.


Nel frattempo, in un'altra padella, rosolate lo spicchio d'aglio in poco olio, togliete l'aglio e aggiungete le zucchine tagliate a pezzi piccoli

.

Fate cuocere le zucchine per 10/12 minuti affinché rimangano un pò croccanti.
Quando le zucchine saranno cotte, regolate di sale, frullatene metà, il resto tenetelo da parte.


Ora prendete l'orata, pulitela bene da spine e pelle e spezzettatene la carne.



Nella padella dove avete cotto le zucchine precedentemente rimettete la purea di zucchine e quelle intere insieme alla polpa di orata, fate insaporire mescolando molto delicatamente finché tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati. 


Adesso che i peperoni sono cotti frullateli con il loro liquido. Aggiungete sale e peperoncino a piacere.
Tenete la zuppetta al caldo.


Farcite i conchiglioni con il ripieno di zucchine e orata, versate la zuppetta calda sul fondo del piatto e adagiate nel centro i conchiglioni, guarnite con un ciuffetto di basilico. Decorate il piatto con poche gocce di olio EVO emulsionato con il prezzemolo tritato.


Se il contrasto tra la zuppa calda, e i conchiglioni freddi non vi ispira potete adagiare i conchiglioni in una pirofila dove avrete versato la zuppetta e poi mettere tutto in forno per 15 minuti a 180 gradi. Attenzione perchè così la pasta rischia di seccarsi in superficie, controllatela spesso.


Buon appetito!

Questa ricetta è stata creata in collaborazione con GUSTISSIMO