sabato 1 marzo 2014

Ritorno col botto - Coniglio alla cacciatora


Dopo una lunga pausa finalmente rieccomi qui. Purtroppo un piccolo problema di salute ha rovinato un po' i miei ultimi mesi, niente di grave,ho risolto tutto ma ho avuto un lungo periodo di inappetenza che mi ha tenuta lontana il più possibile da cibo e fornelli. Ho cucinato giusto il minimo indispensabile e sinceramente solo l'idea di venire sul blog a parlare di cibo mi faceva venire la nausea.
Per fortuna adesso mi è tornata la voglia di mangiare, di cucinare e sopratutto di postare nuove ricette su questo povero blogghino tanto trascurato.
Direi di ricominciare con una ricetta un po' particolare, il coniglio alla cacciatora.
Ammetto che il coniglio io non lo mangio, non per un un motivo etico semplicemente perché non mi piace. Però a mio marito piace parecchio così gliel'ho cucinato. Per me ho usato la identica ricetta usando dei bocconcini di pollo che si prestano benissimo a questo tipo di preparazione.


Per due persone
- una sella di coniglio
- tre patate
- mezza cipolla
- 80 gr di olive nere denocciolate
- 1 cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro
- mezzo bicchiere di acqua
- mezzo bicchiere di aceto bianco
- mezzo bicchiere di vino rosso
- sale, pepe, olio EVO
- peperoncino (facoltativo)

Mettere la sella di coniglio tagliata a pezzi in una terrina e coprirla con l'acqua e aceto. Lasciar marinare per un ora.


Tritare la cipolla molto fine e soffriggerla in una padella capiente con olio EVO, abbassare la fiamma e far stufare la cipolla.


Asciugare i pezzi di coniglio con della carta assorbente e porli nella padella, farli rosolare da tutte le parti.


Sfumare col vino rosso, far evaporare bene l'alcol.


Aggiungere il concentrato di pomodoro sciolto in una tazza di acqua calda.


Aggiungere le olive nere e le patate lavate pelate e tagliate a grossi spicchi.


Salare, pepare, e aggiungere un pizzico di peperoncino, se vi piace. Coprire la padella e cuocere per 40 minuti aggiungendo, se il sugo si addensa troppo, poca acqua calda.


Ed ecco il mio coniglio, morbido e gustoso, buon appetito!


Questa ricetta è in collaborazione con RicettaIdea




Nessun commento:

Posta un commento