mercoledì 9 aprile 2014

Zuppa di pesce delicata


Quando io e mio marito andiamo a mangiare pesce in ristorante, lui prova quasi sempre la zuppa di pesce. Devo ammettere che non è uno dei miei piatti preferiti perché spesso è molto saporita, ha un gusto di pesce marcato e io amo i sapori delicati.
L'unica volta che ho apprezzato tantissimo la zuppa di pesce è stata quella che abbiamo mangiato in un ristorante a Dieppe in Francia. Quando è arrivato il piatto però ci siamo rimasti male, la zuppa era simile a una vellutata, tutto frullato e senza nessun pezzo di pesce. Con perplessità l'abbiamo assaggiata e siamo rimasti piacevolmente sorpresi, accompagnata dai crostini che ci hanno servito a parte, ce la siamo sbafata con gusto!
Tornati a casa ci è rimasta voglia di zuppa di pesce, quella più tradizionale con il pesce ben visibile.
Per cercare di farla più delicata ho usato pochi ingredienti. Provatela, è proprio buona.

Per due persone

- 300 gr di coda di rospo
- 250 gr di triglie
- 150 gr di coda di gamberi
- 600 gr di cozze
- una piccola cipolla
- una scatola di pomodori pelati
- sale, olio EVO, peperoncino
- un cucchiaio di prezzemolo tritato
- pane casereccio raffermo

Tritate la cipolla e fatela rosolare nell'olio in una padella capiente. Attenzione a non bruciarla, fatela stufare a fuoco basso.


Aggiungere la scatola di pomodori pelati, mescolarli bene e lasciar insaporire coperto per una decina di minuti.


Raschiate e togliete la barbetta alle cozze e mettetele ad aprire in una padella con un goccio di olio.


Squamate le triglie e poi pulitele e fate i filetti. Pulite la coda di rospo riducendo la polpa a pezzi regolari.
Sgusciate le cozze.


Mettete nel sugo di pomodoro le triglie e la coda di rospo fatele cuocere per 10 minuti coperto.


Aggiungete le cozze e i gamberetti e fate cuocere ulteriori 5 minuti.


Se la zuppa è troppo liquida alzare il fuoco e addensatela leggermente. Regolate di sale e peperoncino. Spolverizzate di prezzemolo.


Tagliate il pane a fette e fatelo abbrustolire sotto il grill del forno per qualche minuto.
Servite in una ciotola di coccio assieme alle fette di pane e decorate con due cozze non sgusciate.


 Questa ricetta è in collaborazione con Ricettaidea

sabato 5 aprile 2014

WHB #427 - Risotto alle ortiche con salsa ai formaggi


Ok la primavera è arrivata, gli alberi da frutto sono tutti in fiore, i prati sono pieni di margheritine e fiorellini vari, il sole si fa' più caldo e finalmente si incomincia a fare qualche passeggiata.
Chi come me è appassionato di erbe da campo ha l'imbarazzo della scelta, asparagi selvatici, tarassaco, luppolo e ortiche! certo i germogli di ortica sono deliziosi. Si usano per varie preparazioni, gnocchi, risotti e anche torte e biscotti.
Mi raccomando solo di raccoglierla lontano da strade trafficate e di usare i guanti perché si sa, le ortiche pungono!

Secondo me le ortiche hanno un sapore delicato quindi ho preparato il risotto nel modo più semplice e scarno possibile e l'ho accompagnato con una salsa ai formaggi che può essere dosata a piacere da ogni commensale.
Io ammetto di aver abbondato con le ortiche perché mi piacciono molto, se volete potete anche ridurre un pò la dose.

Per 2 persone

- 300 gr di foglie e germogli di ortica
- 50 gr burro
- 200 gr di riso arborio
- brodo vegetale qb
- 100 gr di formaggio latteria
- 100 gr di formaggio montasio (60 giorni)
- 100 gr di formaggio grana
- mezzo bicchiere di latte
- sale

Cominciate lavando bene le ortiche. Usate solo i germogli e le foglie più tenere.


Sminuzzatele con un coltello. (usate i guanti mi raccomando)


Fatele rosolare in una padella con il burro finché cominciano ad appassire.


Aggiungete il riso e fatelo tostare finché diventa traslucido.


Cominciate ad aggiungere il brodo caldo e cuocete come un normale risotto.


Nel frattempo tritate grossolanamente i formaggi, aggiungete il latte e fondeteli a bagnomaria o nel microonde. Aggiungete latte se necessario.


Se dovrebbero rimanervi dei grumi poco male, usate il mixer a immersione per pochi secondi finché otterrete una salsa fluida.


Quando il risotto è pronto regolate di sale.


Impiattate mettendo la salsa a specchio sul fondo del piatto e il risotto nel centro. Servite caldissimo.


Questa ricetta partecipa al WHB #427 che questa settimana ho l'onore di ospitare. Vi ricordo che la versione in inglese la potete trovare sul blog di Lynne 'Cafè Lynnylù'

Ringrazio come sempre                  
   Kalyn di Kalyn’s Kitchen