venerdì 14 gennaio 2011

Una settimana un pò così - Risotto viola


Metti che lunedì tuo marito torna dal lavoro con la febbre, si infila nel letto e la tua idea di preparare per cena 'brovada e muset' salta.  Metti che anche tu da un paio di giorni hai un fastidioso disturbo di salute e comunque non avresti tanta voglia di cucinare. Metti che, giusto per amore di moglie, prepari brodini e minestrine alla tua dolce metà e che anche tu ti accontenti aggiungendo giusto qualche crostino per assumere un pò di carboidrati. Metti che martedì devi farti accompagnare da tua mamma al pronto soccorso perchè il tuo 'disturbo' è un pò più fastidioso di quel che sembrava, lasciando il tuo amore da solo con la sua influenza. Metti che per fortuna il tuo disturbo non era molto grave ma che il dottore ti consiglia riposo e quindi passi i pomeriggi a ripreparare brodini e minestrine e a poltrire sul divano davanti al pc... ecco metti tutto questo e finisce che è venerdì e non hai nessuna ricetta da postare... quindi adesso vi beccate una ricetta di due settimane fa...

Risotto con cavolo cappuccio viola e mela


Premetto che questo risotto non è piaciuto molto a mio marito, i pezzi di mela erano troppo dolci per il suo gusto, se anche per voi la mela Stark Delicius è troppo dolce provate con una Granny Smith che è più acida.

Per due persone (anche tre)
Dunque prendete un quarto di cavolo cappuccio viola, circa 300 grammi, tagliatelo a pezzettini piccoli. Prendete uno scalogno bello grandino e tritatelo fine. Metteteli a rosolare in una padella con poco olio EVO.


Aggiungete quattro pugni di riso per risotto (io uso l'Arborio).


Fate tostare insieme alle verdure, aggiungete un mestolo di acqua bollente, non usate il brodo perchè la preparazione deve restare delicata.


Fate cuocere come un normale risotto aggiungendo al bisogno altra acqua bollente. Nel frattempo sbucciate e tagliate a dadini una mela Stark.


A metà cottura circa aggiungete i dadini di mela al risotto.


Continuate la cottura fino alla consistenza desiderata.


Nonostante il colore deciso, il sapore è molto delicato tendente al dolce, è ovvio che se volete una preparazione con più 'carattere' potete aggiungere della pancetta rosolata o mantecare col Parmigiano grattuggiato.


A me è piaciuto così, ne ho mangiati due piatti!
Alla prossima ricetta!

4 commenti:

  1. Ciao Kristina, eccomi qui di buonora a portarti un bel the con qualche biscottino goloso così ti tiri un pò su ed almeno questo fine settimana sarà all'insegna del buon umore e del benessere fisico. Io adoro i cappucci viola, il colore nel piatto e quindi non posso che applaudire questa tua ricetta. Un bacino e riguardati :-)

    RispondiElimina
  2. Questo risotto è fantastico, spero che che ti rimetterai presto: sia tu che il tuo lui ^_^
    menomale non era niente di che... ^_^

    RispondiElimina
  3. Ciao Kri, mi dispiace per la vostra salute, e le corse al Pronto sono sempre uno stress, indipendentemente dal problema... io ci sono andata molto vicina, ma al momento è bastato il mio medicastro, e...una lunga lista di esami assortiti... eh... dai, arriverà la primavera, eh?
    E comunque hai presentato questo risotto quasi come fosse un ripiego, mentre lo trovo un piatto assolutamente interessante, degno di esser riprodotto!

    RispondiElimina
  4. @accantoalcamino
    The, biscottini e coccole??accetto subito^^ grazie! Un bacio Kris
    @erica
    Sisi, tutto passato per fortuna, grazie per l'interesamento, baci Kri
    @madama bavareisa
    La primavera? mi sembra ancora così lontana e mi sà chè 'zio' inverno ha ancora qualche colpo da sparare ^^ Grazie per i complimenti al risotto, lo rifarò presto magari con meno 'dolcezze', bacioni Kri

    RispondiElimina