martedì 10 luglio 2012

Vedi Napoli e poi....mangia! - Soutè di vongole


Dopo aver effettuato qualche piccolo cambiamento nel template del blog eccomi pronta per tornare a postare ricette iniziando proprio dall'Abbecedario culinario d'Italia organizzato dalla Trattoria MuVARA.


La N come Napoli viene ospitata da Lo del simpatico blog 'Galline 2nd life' e le sono già arrivate moltissime ricette.
La Campania è una regione dalle mille tradizioni culinarie, un esempio lampante è la Pizza esportata come cibo Italiano per antonomasia in tutto il mondo. Però devo ammettere che i piatti che mi piacciono di più sono quelli di mare, le tielle, i sughi e i soutè.


Il soutè di vongole era la prima volta che lo facevo. Ho sempre usato le cozze per fare queste preparazioni e le vongole, lo ammetto, non mi piacciono neanche. Colpa di un risotto mangiato qualche anno fà che scricchiolava inesorabilmente sotto i denti ad ogni forchettata. Le vongole erano piene di sabbia e piuttosto insapori. 
Ho voluto dare una seconda possibilità a questo mollusco che mi ha sorpresa positivamente, il soutè mi è venuto buonissimo e ho riabilitato le vongole!




E' una preparazione semplicissima, veloce e gustosa. 
Per un antipasto per 4 persone prendete:
- 1 kg di vongole veraci
- 1 peperoncino secco
- 1 spicchio d'aglio
- olio EVO

Prima di tutto mettete a bagno le vongole in acqua con un pugno di sale. Io le ho lasciate tre ore a spurgare cambiando due tre volte l'acqua e vi assicuro che così non avrete brutte sorprese.


In una padella capiente rosolate  in olio EVO l'aglio schiacciato e il peperoncino tagliato in due/tre pezzi. Sul più bello mi sono accorta di non avere nemmeno uno spicchio d'aglio e quindi ho ripiegato sull'aglio secco, non è la stessa cosa ma può andare...


Togliete l'aglio e il peperoncino e buttate le vongole.


Coprite e fatele aprire a fiamma piuttosto vivace.




Quando sono tutte aperte scolatele e tenetele a parte.


Filtrate l'acqua delle vongole rimasta nella padella in un colino coperto da un tovagliolo.


Porzionate le vongole in piatti o cocotte individuali e aggiungete un pò del liquido filtrato.


Prima di servire spolverate con del prezzemolo tritato.


Ecco, tutto qui. Semplice no? E molto versatile anche perchè in teoria dovrebbe essere un antipasto ma mangiato dopo un primo piatto leggero come una zuppa fredda o una pasta alle verdure,  può essere anche un secondo piatto.
...e se sgusciate alcune vongole, aggiungete una decina di pomodorini ciliegino tagliati a metà e fate ridurre un pò il liquido, otterrete un sughetto stupendo per condire dei spaghetti o linguine. ;-)


Buon appetito!




14 commenti:

  1. oi oi mi hai fatto venir fameeeeeee
    Delizioso piattino.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, saluti a te, a presto Kri

      Elimina
  2. Una preparazione meravigliosamente invitante ...
    Un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? grazie mi torna la voglia di vongole, quasi quasi stasera... :)
      a presto Kri

      Elimina
  3. Tanto semplice quanto gustosissima!
    Felice che ti sia riappacificata con le vongole, le adoro e poi in soutè....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'amore è sbocciato, rifarò anche il risotto avendo cura di spurgarle bene. Gnamm! Grazie a presto Kris

      Elimina
  4. Mi tufferei in questo piatto subito!!!!

    RispondiElimina
  5. Bene bene, sapore di mare qui e sapore di nuovo, bentornata nella tua cucina :-) Un baseto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! ora stò cucinando a volontà! bacioni Kri

      Elimina
  6. grazie mille....fantastica proposta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, a presto con un altra ricetta, spero... bacioni Kri

      Elimina
  7. Eccola la N come Nessuno è più bravo di Noi :-) http://abcincucina.blogspot.com.es/2012/07/n-come-napoli.html!!!

    Grazie per aver partecipato e ora tutti a Otranto!
    Ciauuu
    Aiu'

    RispondiElimina