martedì 26 marzo 2013

Il giallo - Risotto ai finocchi e zafferano


E' proprio vero che negli anni si cambia gusti, e non parlo solo di cibo ma anche di musica, di abbigliamento, di colori.. si colori! Il giallo ad esempio non l'ho mai amato, tipo che non ho mai avuto un abito di questo colore, ho sempre preferito le viole alle primule e prediligevo i peperoni rossi a quelli gialli...per non parlare di quelli verdi, io ODIO il verde!(per ora)
Fatto stà che da un pò di tempo a questa parte ho rivalutato il giallo, la mia amata polenta è gialla, i campi di colza con il loro manto giallo formato da innumerevoli fiorellini mi mettono allegria e poi.. ah il profumo dei limoni? E lo zafferano! una spezia magica che ho cominciato ad adoperare più spesso in cucina perchè regala un tocco colorato e profumato a tutti i piatti. Insomma ora che ci avviciniamo alla primavera, il colore giallo la farà da padrona, non vedo l'ora!


A proposito di colori, proprio il giorno che ho cucinato questo risotto 'giallo' ho scoperto in rete il contest di Donatella che ha proprio i colori come tema. Il contest è nato per festeggiare il 'compleanno' di  'Fior di rosmarino' il food blog di Donatella.
Quindi ci provo!


Il mio risotto ai finocchi e zafferano è estremamente delicato, non ho voluto appesantirlo con burro o soffritti vari, ho cercato di lasciarlo più 'neutro' possibile per esaltare il sapore del finocchio e il profumo dello zafferano. Mi sono concessa solo un pò di Grana grattugiato per mantecare, proprio non posso fare a meno del formaggio sul risotto!

Per 2 persone:
- un grosso finocchio (o due piccoli)
- due bicchieri di riso Carnaroli o Arborio (io doso il riso con i bicchieri, quelli normali per acqua, uno a testa)
- olio Evo
- una bustina di zafferano in polvere (se siete fortunate e lo trovate usate quello in pistilli che è più profumato)
- due cucchiai di Grana grattugiato (facoltativo)
- brodo vegetale
- sale, erba cipollina secca

Lavare, mondare e tagliare a strisce o pezzi il finocchio. Farlo insaporire in una padella con poco olio EVO.


Aggiungere un mestolo di brodo e cuocer per qualche minuto a fuoco medio finchè il brodo non si consuma e i finocchi cominciano ad ammorbidirsi.


Aggiungere il riso e farlo tostare con i finocchi a fuoco abbastanza alto mescolando sempre. 


Fate sciogliere lo zafferano in un mestolo di brodo.


Salate e spolverate di erba cipollina secca il riso, aggiungete il brodo con lo zafferano e cominciate a cuocere il risotto come al solito. 


Quando il riso è pronto togliete la padella dal fuoco, aggiungete il formaggio, mantecate delicatamente. 
Se volete impiattare come ho fatto io, rivestite uno stampino con la pellicola da cucina, versate il risotto, premete bene e poi 'scaravoltate' con cura lo stampino sul piatto, togliete con cautela la pellicola, spolverate di erba cipollina e servite.


Buon appetito! 

13 commenti:

  1. Eccome se si cambia gusti nella vita!! Anche a me è capitato!! Io non amo molto il giallo ma questo risotto è squisito!! Ciao!

    RispondiElimina
  2. Molto bello il tuo risotto giallo...grazie per aver partecipato al mio contest!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, mi piacerebbe partecipare con un altro colore, vediamo se riesco.. ciao Kri

      Elimina
  3. Mi piacciono i finocchi ma non li avevo mai messi nel risotto. grazie per il consiglio!
    amelie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoi la verità? era la prima volta anche per me ed è stata una vera sorpresa, ci è piaciuto tantissimo. ^_^ Ciao e grazie Kri

      Elimina
  4. che sorpresa cercare una ricetta con il finocchio nel sito greenme.it e trovare il blog...di una triestina "come me"! come me tra virgolette perchè in realtà vivo a trieste da quando ho iniziato l'università, poi ho trovato lavoro qui e ormai sono quasi sei anni.
    ho del buon finocchi a casa, mi procuro anche lo zafferano e volentieri provo questa ricetta! grazie!

    RispondiElimina
  5. Grazie a te, non sapevo che la mia ricetta era su quel sito, mi fa tanto piacere. Un abbraccio Kris

    RispondiElimina
  6. Grazie, buono e semplice, molto leggero

    RispondiElimina
  7. Grazie, buono e semplice, molto leggero

    RispondiElimina
  8. Grazie,credo che è buono mi incuriosito molto,presto ci provo ...

    RispondiElimina