sabato 16 giugno 2012

Sempre L'Aquila e sempre Abruzzo - Tiella di alici


Questa ricetta mi ha stupito per la sua bontà, io sono abituata a fare le alici solo fritte, se ho tempo e voglia le apro a libro, le accoppio e le impano, se invece ho fretta gli tolgo solo testa e interiora e le passo solo nella farina. La frittura le esalta e io le mangio con le mani appena tolte dall'olio, rischiando l'ustione.
La tiella di alici viene fatta in molte regioni ma con delle varianti, l'aggiunta di pomodoro o di cipolla, il profumo di limone o di peperoncino. In Abruzzo invece si fà semplice semplice, il sapore delle alici si sposa benissimo con la morbidezza neutra delle patate.
Come avete già capito questa ricetta la manderò a Vale del blog 'In cucina senza glutine' che ospita la regione Abruzzo nell'Abbecedario culinaro d'Italia


Un grazie anche alla Trattoria MuVaRa che ha organizzato questo giro goloso giro d'Italia.


Ingredienti per una teglia grande

- 700 gr di alici
- 3 patate medie
- due cucchiai di pangrattato
- un cucchiaio di prezzemolo tritato
- un cucchiaino di aglio secco o uno spicchio d'aglio tritato
- olio EVO, sale


Pulite le alici deliscandole e aprendole a libro.
Sbollentate per qualche minuto le patate sbucciate e tagliate a fette di circa 5 mm (io in microonde 3 minuti alla massima potenza)


Distribuite le fette di patata in una teglia da forno. Salate e date un giro d'olio EVO.


Coprite le patate con le alici sormontandole un pò l'una all'altra. Fate uno strato omogeneo e compatto.


Mescolate il pangrattato con il prezzemolo, aglio e un pò di sale.


Spolverizzate abbondantemente il pesce con questa miscela.
Versate a filo abbondante olio EVO.


Infornate a 180 gradi per 30 minuti. A fine cottura gratinate sotto il grill per qualche momento.


L come Le alici sono buone, economiche e sane, evviva!





6 commenti:

  1. bellissima questa tiella e buonissima, io lo so! ;-)

    ho preso l'url e corro ad aggiungerlo al post per l'Abbecedario

    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In ritardo ti ringrazio, bacioni Kri

      Elimina
  2. Ciao Cristina, foto e ricetta bella e buona, non amo le alici se non marinate nel limone a crudo e non sempre, se sanno troppo di pesce non riesco a mangiarle e questo mi fa un nervoso perchè, hai ragione, sono economiche e sane :-(
    Buona settimana e bacino a Tolomio da Perla e Celeste :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece adoro i 'sardoni' anche 'in savor' come li faceva mia nonna, fritti, marinati nell'aceto e con tanta cipolla... gnammmmmmm! Bacioni Kri

      Elimina
  3. Ed ecco un modo di fare le alici che conoscevo per averlo mangiato, ma mai per averlo fatto... lo provo sicuramente perché adoro le alici e il pesce azzurro in genere ;-)
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provalo è semplice e ti risolve una cena. ciao a presto KRis

      Elimina