domenica 28 aprile 2013

Bread Baking Day #58 - Panini con crusca e semi di papavero / Buns with bran and poppy seeds



In questo ultimo periodo ho preso l'abitudine di usare la crusca per incrementare l'assunzione di fibre. Ho superato il primo impatto con il suo aspetto molto simile alla 'segatura' e ho provato ad aggiungerla allo yogurt, devo dire che mi è piaciuta abbastanza.
L'ho usata per addensare una semplice zuppa e poi per dare un tocco rustico al pane. Tutti gli esperimenti sono stati soddisfacenti quindi promuovo la crusca a 'ingrediente ufficiale' della mia dispensa.

In this period I got into the habit of using the bran to increase fiber intake. I passed the first impact with its appearance very similar to the 'sawdust' and I tried to add it to yogurt, I must say that I liked enough.
I used the bran to thicken a simple soup and then to give a rustic feel to the bread. All experiments were satisfactory then I promote the bran to 'official ingredient' in my kitchen.

Siccome il primo pane alla crusca che ho fatto mi è piaciuto molto ho deciso di rifarlo aggiungendo il tocco aromatico dei semi di papavero che in cottura si 'abbrustoliscono' e danno un piacevole sapore.
Con questi panini vorrei partecipare al Bread baking Day che questo mese viene ospitato dalla carissima amica Cinzia del blog Cindystar. Per avere informazioni su questa iniziativa che parla di pane andate QUI 

Since the first bran bread that I did I really enjoyed it I decided to do it again by adding the aromatic touch of poppy seeds in cooking 'toasts' and give a pleasant flavor.
With these buns I would like to participate Bread baking Day, which this month is being hosted by my dear friend Cinzia of the blog Cindystar. For information on this initiative, go HERE 


Ingredienti

- 450 gr di farina 0
- 50 gr di crusca
- 25 gr di lievito di birra fresco (un cubetto)
- 2 cucchiai di olio EVO
- un cucchiaino di zucchero
- due cucchiaini di sale
- semi di papavero
- 200 ml acqua tiepida
- 50 ml latte


Mescolare in una ciotola l'acqua tiepida, l'olio, il latte, lo zucchero e il lievito. Attendere qualche minuto.
Mescolare le due farine, aggiungere il liquido della ciotola e iniziare a mescolare. Aggiungere il sale e continuare a mescolare.
Impastare (nella planetaria) per 25 minuti.
Mettere l'impasto a lievitare per un ora circa in un posto tiepido.
Riprendere l'impasto, sgonfiarlo e impastarlo un pò a mano. Formare i panini, bagnare con acqua la superficie e ricoprirla di semi di papavero.
Mettere i panini su una placca da forno e farli lievitare per un altra ora.
Infornare a forno caldo a 240. Abbassare la temperatura a 200 e fare cuocere per 15 minuti.
Fare raffreddare i panini nel forno spento così resteranno più morbidi.



Ingredients

- 450 g flour
- 50 g bran
- 25 g brewer's yeast
- 2 tbsp olive oil
- 1 tsp sugar
- 2 tsp salt
- poppy seeds
- 200 ml water
- 50 ml milk



Mix in a bowl the warm water, oil, milk, sugar and baking powder. Wait a few minutes.
Mix the two flours, add the liquid from the bowl and start mixing. Add salt and continue mixing.

Knead (in planetary) for 25 minutes.
Put the dough to rise for about an hour in a warm place.
Take the dough, deflate and knead a bit by hand. Shape the buns, wet the surface with water and cover it with poppy seeds.

Place the buns on a baking sheet and let them rise for another hour.
Bake in preheated oven at 240°. Lower the temperature to 200° and cook for 15 minutes.
Allow to cool the buns in the oven so remain softer.




Ringrazio Zorra che ha ideato questa iniziativa e Cindy che l'ha ospitata.
Thank you Zorra who created this initiative and Cindy who hosted.

7 commenti:

  1. Visti fare da te sembrano così semplici...

    Mi paicerebbe tanto provarci. A me la crusca piace ^^

    RispondiElimina
  2. Già, in questo mondo moderno e raffinato si è perduto quasi completamente il gusto del rustico che fa bene, e ora ci tocca aggiungere la "rusticità" che pare quasi un lusso! :-)
    Grazie mille per aver condiviso questi panini nel BBD, se posso solo aggiungere un piccolissimo consiglio prova ad usare il malto di orzo invece dello zucchero, ancora più salutare! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, se lo trovo lo proverò senz'altro, l'ho cercato ma mi sa che devo andare in qualche negozio specializzato.
      Grazie e un bacio Kri

      Elimina