venerdì 2 agosto 2013

Torrido agosto - Tarte tatin di riso allo zafferano e pomodori piccadilly



Certo il titolo di questo post ricorda vagamente un film anni 50 o una canzonetta pop ma la verità è che l'ultima metà di luglio e l'inizio di agosto sono stati proprio torridi. L'unico sollievo qui è la brezzolina che si leva dal mare al mattino. Fino alle dieci si può ancora stare fuori ma poi chi può si rintana in casa con ventilatori o condizionatori accesi a scandire le ore più calde della giornata.
Ovviamente io, da brava massaia, non rinuncio ad accendere il forno ma mentre le pietanze cuociono mi defilo e salgo al piano superiore dove il condizionatore mantiene la temperatura sui rassicuranti 25 gradi.

Questa volta ho preparato una Torta di riso cotta però alla maniera delle tarte tatin cioè 'rovesciata'.


Ingredienti per un tortino di medie dimensioni:
Per la pasta Briseè:
- 250 gr. farina 00
- 125 gr. burro
- un pizzico di sale
- acqua fredda q.b.

Per il risotto allo zafferano
- 200 gr di riso arborio
- mezza cipolla
- una bustina di zafferano
- 500 ml di brodo vegetale
- sale, olio EVO

Per la decorazione
- 20730 pomodorini piccadilly o datterini
- una manciata di foglie di basilico fresco
- un cucchiaio di pan grattato
- un cucchiaio raso di zucchero

Preparate la briseè seguendo QUESTA ricetta.(Il burro freddo di frigo  va tagliato a pezzi piccoli e amalgamato alla farina. Aggiungere un pizzico di sale e acqua freddissima quanto basta a formare grosse briciole. Rovesciare le briciole su una spianatoia e raccoglierle in un bell'impasto. Avvolgetelo nella pellicola.) Mettete a riposare il panetto in frigo il tempo che preparate il risotto.

Tritate finemente la cipolla e fatela insaporire in poco olio EVO. Aggiungete il riso e fatelo tostare bene. Sciogliete lo zafferano nel brodo. Versate tutto il brodo sul riso, mescolate delicatamente, coprite e lasciate cuocere a fuoco medio basso finchè il riso avrà assorbito il liquido.
Assaggiate, regolate di sale ed eventualmente fate asciugare un po' il risotto a fuoco alto. Per questa torta il risotto non deve essere morbido ma ben asciutto. Spegnete il fuoco e fate raffreddare.


Prendete una teglia antiaderente o in silicone e spolverizzatela con lo zucchero e il pan grattato mescolati  e poi distribuite alcune foglie di basilico.


Lavate e asciugate i pomodorini, tagliateli a metà e appoggiateli nella teglia con la parte tagliata verso il basso.



Quando avete ben sistemato i pomodorini versate il riso molto delicatamente e cercate di distribuirlo bene e compattarlo.


Riprendete la briseè dal frigo, tirate una sfoglia con il mattarello e adagiatela sul riso, tagliate gli eccessi e ripiegati i bordi verso l'interno. Con gli avanzi fate un altro strato per creare una base più solida. Bucherellate la sfoglia con i denti di una forchetta.


Infornate a forno caldo a 190 gradi per 25 minuti.


Sfornate la torta e lasciatela raffreddare prima di capovolgerla su un piatto da portata. Eliminate le foglie di basilico appassite e sostituitele con un bel ciuffo di basilico fresco.


Questa è una ricetta in collaborazione con Gustissimo.

Nessun commento:

Posta un commento