lunedì 22 giugno 2009

Il primo assaggio - recensione


Mentre il primo esperimento di impasto per pane con poolish stà lievitando, io vi racconto del pranzo eccezionale di ieri.
Siamo andati all'ITTITURISMO dove faremo il pranzo di nozze, volevamo iniziare a sperimentare le varie portate, come abbinare i primi, che secondi scegliere... ah difficile scelta perchè è tutto ottimo.. ma vi racconto (non ho foto perchè mi vergognavo a tirar fuori la digitale.. quelle che vedete le ho trovate in rete :D)
Intanto il posto è da favola, affacciato sul mare con vista aperta sulle 'pedocere'(allevamento di mitili), li davanti c'è un continuo via vai di barche a vela, barchette, piccoli pescherecci e altri natanti che entrano ed escono dal porticciolo del Villaggio del Pescatore.

Si può mangiare fuori su rustiche panche protette da grandi ombrelloni ma il suo massimo splendore lo raggiunge all'interno, il legno la fa da padrone e il delizioso piano rialzato è un ulteriore spazio sfruttabile sia come seconda sala da pranzo sia, come faremo noi per il matrimonio, come divertente saletta da ballo dove mettere i musicisti e far ballare gli amici.
Il locale viene inaugurato nel 2002 ed è un'appendice della reale attività della famiglia che lo gestisce, l'allevamento di cozze. Infatti l'ingrediente principale del menù è sicuramente la cozza in ogni sua versione, in aggiunta a pesce fresco semplice come alici, moli e orate.


Ma veniamo al menù... come antipasto, la gentilissima signora Eliana ci ha offerto un assaggio misto di cozze impanate (le nostre preferite in assoluto, piccoli deliziosi bocconcini fragranti), alici marinate (la marinata perfetta, la giusta acidità e l'aggiunta di semi di finocchio a dare un sapore in più), la polentina con sugo di cozze (l'apoteosi della bontà, polenta morbida che si amalgama col semplice sughetto al pomodoro delle cozze e i bocconcini teneri di mollusco a dare vita a un piatto perfetto), i 'girai', piccoli pesciolini tipo 'latterini', marinati con cipolla di tropea (da me non troppo apprezzati ma solo perchè mi fà impressione mangiare i pesciolini con la testa, il FM ha detto che erano squisiti) e infine i famosi 'pedoci alla scotadeo (il miglior modo per gustare le cozze secondo il mio parere).


Il primo piatto è stato una sorpresa piacevole perchè credo di aver azzeccato al primo colpo l'abbinamento che faremo per il pranzo di nozze. Io ho preso una zuppetta di pomodoro con le cozze, molto saporita, rafforzata con del peperoncino, perfetta in ogni sua parte. Il FM ha preso invece dei maltagliati al sugo bianco di pesce, orata e riboni se ho ben capito. Un piatto infinitamente delicato che secondo me si sposa benissimo con la forza del sapore della zuppetta. Sarebbe un accoppiata perfetta!
Il secondo l'ho voluto prendere elaborato per vedere se era un piatto difficile.. polpettine di orata su polentina nappata con una salsa alle carote. Un pò raffinato, io l'ho trovato delizioso ma forse i nostri ospiti avranno difficoltà a gestire i sapori, le polpettine sono morbide e gustosissime ma secondo me tutto fa la salsa, ho chiesto alla signora Eliana gli ingredienti e lei gentilmente mi ha spiegato che usano solo carote, sedano, cipolla tutto in purea allungata con del fumetto di pesce. Queste polpettine adagiate sulla polentina morbida sono un gioiello della cucina. Il FM è andato sul classico, filetto d'orata con patate arrosto ed è rimasto molto soddisfatto, nonostante il mio amore per le polpettine credo che sceglieremo questo secondo perchè è più 'semplice' e sarà apprezzato anche dai palati più difficili.
Le porzioni sono abbondanti tant'è vero che l'insalatina l'abbiamo appena assaggiata. Abbiamo scelto di bere Tocai ed è stata una gran scelta perchè il vino è splendido (il FM ha detto dieci più), si poteva avere anche de Prosecco comunque. Con la pancia strapiena abbiamo elegantemente declinato il dolce ma gentilmente dalla proprietaria è arrivato un piattino con dei biscottini e cubetti di torta alla carota deliziosi.
I prezzi sono abbordabilissimi, se si pensa di fare un pasto completo di pesce direi che ci si alza sazi e contenti senza svuotare il portafoglio, a onor del vero a noi il pranzo è stato offerto come 'primo assaggio'.
Siamo davvero molto contenti di aver scelto questo posto meraviglioso per fare il pranzo di nozze. Se capitate dalle nostre parti andate a provarlo ma mi raccomando prenotate, è sempre pieno!

Villaggio del Pescatore - Zona Cava - 34013 Duino Aurisina (TS) Italy 
+39 339 6390473

Ringrazio i siti da dove ho preso le foto
- http://www.55plus-magazin.net
- www.alpescaturismo.it

Nessun commento:

Posta un commento