lunedì 26 aprile 2010

Che fare delle uova di cioccolato? - Ciambella allo yogurt, pere e cioccolato


A quasi un mese da Pasqua ho ancora una scatola piena di rimmasugli di uova di cioccolato, e pensare che quest'anno ne avevamo 'solo' tre da scartare.
Ero riuscita a convincere mio marito a non comprarne nemmeno uno proprio per evitare l'accumulo di cioccolato in giro per casa e invece la sera di venerdì santo mi è arrivato a casa con un uovo della Barbie (per me) e un uovo a testa della nota marca che proprone 'grandi sorprese' per adulti, dagli occhiali da sole al cappellino al fulard al pareo...
Per la cronaca i 'grandi regali' sono stati una calcolatrice per mio marito e un costume da bagno per me (taglia piccola purtroppo). Comunque è vero che i regali sono carini.
Per riutilizzare tutto quel cioccolato mi sono venute in mente due ricette, un budino  e una torta con le pere, certo il budino ora è un pò pesantuccio, con la farina e tutto il resto... vada per la torta!


La ricetta è la solita dei 7 vasetti, quando ho fretta uso sempre quella e vado sul sicuro,
1 vasetto di yogurt bianco o a piacere
1 vasetto di olio di semi
2 vasetti di zucchero
3 vasetti di farina autolievitante
1 fialetta di aroma di vaniglia
1 pizzico di sale
2 uova

e per questa versione, 200 gr di uova di cioccolato sbriciolata
3 pere ruggine piccole

Accendete il forno a 180 gradi, imburrate uno stampo a ciambella e infarinatelo bene, sbucciate le pere e tagliatele a spicchi sistemandole poi nello stampo. Adesso mescolate accuratamente tutti gli ingredienti per la torta, mettete l'impasto a cucchiaiate nello stampo facendo attenzione che le fette di pera rimangano in posizione. Livellate bene il composto dando dei leggeri colpetti allo stampo poi infornate, dopo mezz'ora controllate con lo stuzzicadente, se la torta non è ancora cotta lasciatela altri dieci minuti.
Sfornate e lasciate raffreddate bene. Capovolgete su un piatto e a piacere spolverizzate di zucchero a velo o altro (io ho messo codette di cioccolato giusto per fare 'allegria' ma anche niente va benissimo.
Per la presenza della pera cotta che rilascerà il suo succo, la torta resterà morbida ma vi consiglio di conservarla in frigo per non farla inacidire.

2 commenti: