giovedì 3 maggio 2012

Benvenuti in Umbria - Ciriole 'cu li funghi de pioppu'


Ah l'Umbria, una delle regioni d'Italia a me più sconosciute, lo ammetto. Oltre alla gita scolastica fatta nel lontano millenovecentoe....... poi non ci sono più tornata. Mancanza da colmare al più presto perchè grazie alla Trattoria Muvara che organizza l'abbecedario culinario d'Italia, ho cercato qualche notizia su questa regione e ho scoperto che ci sono sia posti meravigliosi da visitare ma anche tante cose buone da mangiare!! A cominciare dal tartufo per poi passare ai salumi e sopratutto all'uso del farro come cerale principe unito ai legumi stupendi come le fave, le cicerchie e le lenticchie. Ok mi stà già venendo fame!


Siccome non sapevo decidermi ho preparato ben due ricette da mandare alla nostra amica Cristina del blog 'La cucina di Cristina' che ospita la F di Foligno e quindi l'Umbria. La prima che vi voglio proporre è una ricetta trovata su questo sito che usa un altro ingrediente che io amo, i funghi, in questo caso i funghi del pioppo.
Ovviamente non avendo la possibilità di raccoglierli ho comprato i 'pleurotus' che sono praticamente la stessa cosa solo che sono coltivati a livello industriale.
Le ciriole sono una qualità di pasta artigianale fatta solo con farina e acqua. Sono una specie di spaghettoni che vengono avvolti su un ferro per farli restare un pò attorcigliati e poi fatti asciugare. Non tutte le ciriole sono uguali dipende da dove sono state fatte e le tradizioni che si sono tramandate.
Io ne ero sprovvista e il tempo tiranno non mi ha concesso di  farle quindi ho ripiegato su delle bavette che sono più grosse e rustiche degli spaghetti e quindi abbastanza adatte a sostituirle.


Stavolta vi dò la ricetta solo per uno infatti ho preparato questa pasta per me sola a pranzo.

- 80 gr di bavette o spaghetti
-150 gr di funghi pleurotus
- 4 pomodorini ciliegino o datterino
- uno spicchio d'aglio
- poco prezzemolo tritato
- olio EVO
- sale e peperoncino

Inanzitutto pulite velocemente i funghi con la carta da cucina umida, tagliateli a pezzi grossolani e metteteli in una padella antiaderente col coperchio affinchè 'facciano acqua'.


Quando sono appassiti fate asciugare l'acqua scoperchiando e alzando la fiamma sotto la padella.


Metteteli da parte, nella stessa padella mettete a rosolare l'aglio


Aggiungete i funghi e fate rosolare appena,


lavate i pomodorini e tagliateli in quattro parti, aggiungeteli ai funghi.


Fate cuocere per poco tempo giusto il necessario per far appassire i pomodori, aggiustate di sale e peperoncino.  Togliete l'aglio.


Nel frattempo avrete cotto la pasta,


fatela saltare in padella col condimento.


Impiattate e spolverizzate con il prezzemolo tritato.


Buon appetito!! Ci rileggiamo domani per la seconda ricetta.

F come... Fantastica questa pasta!

5 commenti:

  1. Che pasta sfiziosa!!! un bacione

    RispondiElimina
  2. una pasta molto gustosa, con questa ricetta, se ti va, potresti partecipare al mio contest, http://acquaefarina-sississima.blogspot.it/2012/03/e-tute-li-fai-duspaghi-il-mio-primo.html un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, veramente ho anche un altra ricetta con gli spaghetti, ora vedo quale mettere. Un abbraccio Kri

      Elimina
  3. Ecco la F di Foligno in tutto il suo splendore! Grazie per aver partecipato e continua a viaggiare con noi :-)

    http://abcincucina.blogspot.com.es/2012/04/f-come-foligno.html

    Ciau!
    Aiu'

    RispondiElimina

Visualizzazioni totali

A causa dei numerosi commenti di Spam che stò ricevendo ultimamente, sono costretta a mettere il captcha, mi scuso e confido nella vostra pazienza.

Il mio blog di bellezza e moda (e un pò anche cibo)