mercoledì 13 giugno 2012

L come L'Aquila e quindi?? - Scrippelle 'mbusse


Di che regione stiamo parlando??? Abruzzo! BRAVII!! io ci ho pensato qualche minuto giuro, proprio non mi veniva, che vergogna e sì che in geografia ero bravina...
Comunque anche questa regione è per me sconosciuta nonostante abbia dei lontani parenti che però ho visto forse una volta o due da piccola.
Anche questa volta internet mi è tornato utile nel raccogliere informazioni sulle tradizioni culinarie della regione e sopratutto per trovare ricette facili, economiche e gustose da proporre per l'Abbecedario culinario d'Italia che viene ospitato per l'Abruzzo, dal blog 'In cucina senza glutine' di Vale.
Ne ho trovate parecchie di ricette da provare però il tempo è tiranno e in questo ultimo periodo non faccio altro che cucire.
Però ho trovato il tempo per preparare questo primo piatto, semplice e ghiotto che mi son sbafata da sola l'altro ieri mentre fuori infuriava un temporale fin troppo anomalo per essere in giugno.

Le scrippelle 'mbusse sono delle crespelle ripiene di formaggio servite imbevute, 'mbusse appunto, di brodo di pollo o cappone.


per 2 persone
- 500 ml di buon brodo di pollo, gallina o cappone. Io ho le mie solite scorte di brodo nel freezer e ho usato quello di pollo.
- 2 uova
- 3 cucchiai di farina
- 1 cucchiaio di olio EVO
- un pizzico di sale
- acqua q b
- un pezzetto di lardo o burro
- formaggio grana grattugiato
- erba cipollina o noce moscata a piacere

Preparate il brodo nella maniera consueta, se lo avete già pronto mettetelo a scaldare.
Preparate le scrippelle mescolando le uova, la farina, il sale e l'olio.


allungate questo impasto con acqua fino ad ottenere una pastella liscia e priva di grumi. Se avete tempo fate riposare la pastella per un oretta.


Ungete un padellino con il lardo, io ho usato il burro perchè il sapore del lardo non mi piace.


Versate un mestolino di pastella e distribuitelo sul fondo della padella. Fate cuocere da entrambi i lati ma non coloratela troppo.


Mettete la scrippella su un piatto, spolverizzatela di abbondante formaggio grattugiato.


Arrotolatela stretta. e adagiatela in un piatto fondo, fatene altre 5 (se usate il padellino piccolo ne otterrete 6 in tutto, tre a testa, se usate la padella grande ne otterrete 4, due a testa)


Ricoprite le scrippelle di brodo bollente


Servitele immediatamente con una spolverata di noce moscata o di erba cipollina secca.


Grazie a Vale e grazie alla Trattoria MuVaRa che ha organizzato l'Abbecedario culinario d'Italia'

PS: Questa ricetta contiene glutine. Ci ho pensato dopo e chiedo venia alla nostra ospite Vale per la mia mancanza. La prossima ricetta per tè sarà Gluten free promesso!

10 commenti:

  1. queste scrippelle mettono l'acquolina, veramente!!

    vado ad aggiungerle al post

    GRAZIE

    RispondiElimina
  2. Troppo bella questa ricetta!!! E confesso che io in geografia sono una frana :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male, pensavo di esser sola.. hihi ;) ciao Kri

      Elimina
  3. Non conoscevo questa ricetta ma mi sembra squisita!!
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella sua semplicità è sostanziosa, economica e buona. provala! baci Kri

      Elimina
  4. Ecco l'ultimo tassello della nostra tappa in Abruzzo, la pagina dell'Abbecedario con tutti i contributi: http://abcincucina.blogspot.com.es/2012/06/l-come-laquila.html!

    Grazie per aver partecipato e continua a viaggiare con noi!!!
    Aiu'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto e commentato, grazie a presto Kris

      Elimina